Iren entra in Tech4Planet. Presidente Boero: elemento chiave per implementare il processo di open innovation del Gruppo

- di: Barbara Leone
 
Iren entra in Tech4Planet, il primo Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico dedicato alla sostenibilità ambientale, nato su iniziativa di Cdp Venture Capital Sgr con i Politecnici di Milano, Torino e Bari in qualità di promotori scientifici e il coinvolgimento degli incubatori PoliHub e i3P. L’ingresso in Tech4Planet, che sostiene lo sviluppo di startup concepite all’interno dei laboratori di ricerca e dedicate alla sostenibilità ambientale (in particolare nei settori energytech, circular economy, sustainable manufacturing, smart mobility e water management) consente ad Iren di valorizzare le competenze nei settori in cui è leader nazionale e potenzia ulteriormente gli strumenti di venture capital di cui l’azienda si è dotata, primo fra tutti il programma di Corporate Venture Capital Iren-Up per il supporto all’ecosistema delle start-up. L’operazione è in linea con il nuovo piano industriale 2030 targato Iren che prevede, nell’ambito di un programma di investimenti decennale di 12,7 miliardi di euro, circa 1,6 miliardi dedicati all’innovazione a supporto dei target di sviluppo e di decarbonizzazione. Gli strumenti di innovazione di cui la società si è dotata, ai quali si aggiunge ora l’ingresso in Tech4Planet, hanno l’obiettivo di fornire slancio all’attività di scouting di soluzioni innovative, incrementando le operazioni d’investimento sinergiche con i business del Gruppo Iren.

“Questa operazione che coinvolge diversi attori del mondo dell’innovazione, dalle università agli acceleratori - dichiara l’Amministratore delegato e Direttore generale di Iren Gianni Vittorio Armani - rappresenta un tassello fondamentale per colmare il gap di investimento e di sviluppo delle imprese italiane tra la creazione di proprietà intellettuale e la definizione di un modello di business adatto al mercato. Il Technology transfer - aggiunge - è un passaggio molto complesso da affrontare per società innovative, in particolare per quelle che operano nel settore del cleantech, dove la realizzazione di Proof of Concept può prevedere ingenti costi e tempi di sviluppo non immediati. Questa fase di crescita va monitorata e finanziata tramite fondi ed operazioni strutturate come quella del Polo Tech4Planet che integra al suo interno tutti gli attori chiave per un efficace ingresso sul mercato delle tecnologie”. Soddisfatto anche il Presidente di Iren Renato Boero che commenta così l’operazione: “La scelta di Iren di investire a fianco di un fondo istituzionale specializzato in un particolare segmento dello sviluppo delle startup come Cdp Venture Capital è un elemento chiave per implementare il processo di open innovation del Gruppo Iren e ci permetterà di essere più veloci ed efficaci nell’individuare opportunità tecnologiche ad alto potenziale”.

Nella foto: il Presidente di Iren Renato Boero e l’Amministratore delegato e Direttore generale di Iren Gianni Vittorio Armani 
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli