Login

L'immobiliarista dal volto umano: intervista a Andrea Meschini

- di: Fabio Verna

Immobiliarista, padre, amante dell’ambiente, ma soprattutto un imprenditore con una forte vocazione al sociale, Andrea Meschini è tutto questo e tanto altro. Molto riservato sulle sue attività, quando individua un immobile di prestigio che ritiene alla sua esperta valutazione apprezzabile, si mette in moto con grande discrezione, ma con una determinazione che lo porta inevitabilmente a cogliere l’obiettivo prefissato; al contempo è estroverso e perfetto padrone di casa con i tanti amici che frequentano la sua tenuta nei pressi di Roma, sempre aperta per ospitare eventi. Ma dietro a tutto questo vi è una trentennale esperienza maturata sugli immobili di prestigio, sapendone cogliere le potenzialità in relazione sia all’andamento del mercato, sia alle riqualificazioni urbane, ma ancor più alle mode od ai contesti sociali e commerciali, degli immobili stessi.

Dott. Meschini, ci racconti come è iniziato tutto questo?
A 19 anni seguivo una piccola ditta di impianti elettrici, e visitando diversi immobili, mi decisi allora di entrare nel campo immobiliare. Considerando che fino a quel momento ho svolto tantissimi lavori,  iniziando a lavorare a 11 anni scaricando elettrodomestici, ho maturato  così una grande esperienza nel confrontarmi con le persone; infatti ho avuto immediatamente tantissimi immobili in vendita e in affitto. Ho iniziato nel retro bottega di un’agenzia di pratiche auto di 10 mq per poi spostarmi in un’altra agenzia sempre di 10 mq. La tenacia mi ha portato ad avere successo nel 2000 avendo trattato grandi immobili e mi ha consentito di aprire il primo studio importante a Via di Torre Argentina. Dal 2014 mi trovo in una sede di prestigio a Piazza Farnese che mi consente di lavorare e di ricevere nel modo migliore la clientela. Tutti gli immobili che abbiamo trattato nel corso degli anni sono stati sempre un grande successo per i nostri clienti, e grazie alla mia competenza nell’immobiliare, sia per  l’impresa che per i privati, è stato possibile avere una fidelizzazione con tutta la clientela.

Il mercato immobiliare ha subito negli anni passati una certa flessione, ora anche grazie ad una pur timida ripresa economica, vi sono segnali interessanti, quali sono le Sue previsioni in merito?Attualmente il mercato immobiliare è troppo tassato, pertanto la gente prima di acquistare è molto attenta ai costi che avranno sia di gestione che di tasse. Abbiamo dei lievi segnali di ripresa in quanto la casa è stata sempre un bene rifugio per gli italiani, siamo i primi in Europa in percentuale; ad oggi  i clienti sono diventati, giustamente ,tanto esigenti nell’acquisto di immobili, però nonostante lo scetticismo se il prodotto vale ci sono ancora margini di trattative. Per quanto concerne gli uffici anche qui abbiamo dei segnali ma l’esigenza nella richiesta è legata al risparmio energetico e molto più vicini all’ambiente. Vi è un grande risveglio del settore alberghiero, soprattutto nelle grandi città italiane, in quanto il turismo è molto importante.

Venendo all’essere umano, Lei ha saputo cogliere tanti successi, ma ha ancora un sogno nel cassetto?
Sì, a Roma dovremmo realizzare il più grande museo archeologico d’Italia in quanto abbiamo troppi reperti storici non valorizzati e soprattutto non visibili. Il grande lavoro fatto sempre dalle Sovrintendenze è spettacolare, immaginate cosa sarebbe un museo di 100 mila mq e che cosa potrebbe incassare. Sempre per valorizzare Roma pensate cosa si potrebbe fare unendo le mura Latine, rendendole percorribili a livello turistico.
Ogni anno ai primi di settembre la stagione romana riparte, dopo la pausa estiva, con la sua festa di compleanno, ma nell’invito che Lei destina ai suoi tanti ospiti si sottolinea di non portarLe assolutamente dei doni, bensì di destinare un importo alle molteplici iniziative benefiche che Lei segue personalmente da sempre.

Un’altra apprezzata sfaccettatura di questo immobiliarista dal grande cuore.
Sì, il mio compleanno è dedicato da molti anni a finanziare una cooperativa di bambini affetti dalla sindrome di Down. Sono sempre presente quando ci sono delle raccolte fondi di beneficienza importanti.

Testata: ITALIA INFORMA | Società editrice: GEDECOM SRLs | N° Iscrizione Tribunale: 73/2017 del 13-04-2017 | Periodicità: BIMESTRALE | Distribuzione: NAZIONALE
Modalità distribuzione: POSTALE | Costo: ABBONAMENTO ANNUO EURO 48
Powered by Giap Informatica