Borse: giornata contrastata per i mercati asiatici

- di: Redazione
 
Giornata contrastata per i mercati della regine Asia-Pacifico. Mentre ieri Wall Street non ha lavorato per la Festa del Presidente, oggi la banca centrale cinese ha mantenuto invariato il tasso primario sui prestiti a un anno, ma - a sorpresa - ha tagliato il tasso a 5 anni di 25 punti base al 3,95%. È la prima volta che il tasso quinquennale è stato tagliato da maggio 2023.

Borse: giornata contrastata per i mercati asiatici

L'Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,2% a 16.189,74, mentre lo Shanghai Composite è salito dello 0,4% a 2.921,39. Il benchmark giapponese Nikkei 225 è sceso dello 0,3% nelle contrattazioni pomeridiane a 38.363,61.

L'indice S & P/ASX 200 australiano è scivolato meno dello 0,1% a 7.659,00. Il Kospi della Corea del Sud ha perso quasi l'1,0% a 2.654,83.
Un recente rapporto statunitense sull’inflazione a livello all’ingrosso ha indicato che l’aumento dei prezzi continua ancora. Tali dati tendono a soffocare le speranze che la Federal Reserve possa iniziare a tagliare i tassi di interesse a marzo.

Nel commercio energetico, il greggio di riferimento statunitense è aumentato di 30 centesimi a 79,49 dollari al barile. Il greggio Brent, lo standard internazionale, ha perso 1 centesimo a 83,55 dollari al barile.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli