Diritti d'autore: accordo tra Facebook e quotidiani francesi

- di: Jean Aroche
 
Facebook ha raggiunto un accordo con parte della stampa quotidiana francese per remunerarla per “diritti confinanti” - un diritto d'autore nato da una direttiva europea del marzo 2019 -. L' intesa è stata resa pubblica oggi dal social network, poche settimane dopo aver annunciato accordi simili con Le Monde e Le Figaro.

Facebook: accordo con la stampa quotidiana francese sui diritti d'autore

Questo "accordo di licenza" firmato con la General Information Press Alliance (APIG), che rappresenta in particolare i quotidiani nazionali e regionali, "prevede per Facebook di ottenere e remunerare le licenze per i diritti connessi" , secondo il comunicato stampa. "Inoltre, darà la possibilità ai redattori dell'Alleanza che lo desiderino di partecipare a Facebook News", un nuovo servizio dedicato all'informazione che sarà lanciato in Francia nel gennaio 2022.

"I termini che abbiamo raggiunto consentiranno a Facebook di applicare la direttiva e la legge francese, generando allo stesso tempo finanziamenti significativi per i redattori dell'Alleanza, in particolare per i giornali più piccoli", ha affermato Pierre Louette, presidente di APIG e presidente e amministratore delegato di Groupe Les Echos-Le Parisien, citato nel comunicato stampa.

I ''diritti di vicinato'' sono esplicitamente previsti dalla nuova normativa europea adottata nel 2019, che è stata immediatamente recepita in Francia, aprendo la strada alla remunerazione degli autori di contenuti stampa estratti da articoli, foto, video, infografiche, presentati nelle pagine dei risultati delle principali piattaforme Web, che hanno a lungo messo in discussione il principio, rendendo molto laboriose le trattative.

I gruppi Le Monde e Le Figaro hanno entrambi annunciato, meno di un mese fa, accordi separati con Facebook, come avevano fatto in precedenza con Google, per la remunerazione e la promozione dei loro contenuti.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie