Intesa Sanpaolo Innovation Center istituisce il Fondo Sviluppo Ecosistemi di Innovazione

- di: Daniele Minuti
 
Intesa Sanpaolo Innovation Center ha annunciato l'istituzione del Fondo Sviluppo Ecosistemi di Innovazione: questo fondo di investimento alternativo italiano, nato tramite l'operato della controllata Neva SGR, è di tipo chiuso e riservato e si pone l'obiettivo di supportare il processo di crescita dell'ecosistema dell'innovazione nel nostro Paese.

Intesa Sanpaolo Innovation Center istituisce il Fondo Sviluppo Ecosistemi di Innovazione

La nota ufficiale specifica che il Fondo SEI prevede una dotazione di partenza di 15 milioni di euro interamente sottoscritta da dall'Innovation Center, per un ammontare futuro massino di 50 milioni di euro, destinato a investitori qualificati.

Le risorse andranno in Organismi di Investimento Collettivo del Rispario oppure in diversi tipi di veicoli che sono gestiti da soggetti terzi, tutti però accomunati dall'obiettivo dell'attuazione di specifici programmi di ricerca, selezione e accelerazione di startup nel nostro Paese.

Contestualmente, è arrivato l'annuncio del primo investimento nel Polo Nazionale di Trasferimento Tecnologico per la Sostenibilità nato su iniziativa di CDP Venture Capital e Politecnico di Milano, Tech4Planet, per un totale di 2,5 milioni di euro, destinati a sostenere la crescita e la messa sul mercato di progetti nati in laboratori degli atenei nelle fasi Proof of Concept e Seed, per i settori energy tech, sustainabile manufacturing, smart mobility e circular economy.

Maurizio Montagnese, Presidente Intesa Sanpaolo Innovation Center (nella foto), ha commentato: "Per loro natura i fondi finora promossi e amministrati dalla nostra controllata Neva SGR non possono allocare il capitale dei sottoscrittori in realtà poco mature, come possono essere le startup che nascono e muovono i primi passi nelle università, nei politecnici e nei centri di ricerca. Con la precisa volontà di contribuire alla crescita degli ecosistemi innovativi del nostro Paese anche sul fronte delle nuove tecnologie avanzate per la sostenibilità, abbiamo attivato Neva SGR perché istituisse il Fondo SEI, completamente dedicato ai veicoli che a loro volta investono in programmi di ricerca, selezione, accelerazione e professionalizzazione di startup promettenti. Sottolineo il valore di essere da subito operativi e quindi la decisione di effettuare immediatamente un primo investimento in Tech4Planet, veicolo nato dalla collaborazione di partner come il Gruppo CDP e tre prestigiosi politecnici, va esattamente nella direzione degli obiettivi che ci eravamo prefissi".
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli