Intesa Sanpaolo e Sace per Salov: 5 milioni di euro con garanzia green per progetti di crescita sostenibile

- di: Barbara Leone
 
Cinque milioni di euro, assistiti dalla Garanzia Green di Sace, per finanziare l’efficientamento dei processi industriali di Salov S.p.A., Gruppo industriale tra i principali player mondiali del settore oleario. E’ questa l’ultima iniziativa di Intesa Sanpaolo. L’operazione rientra nel piano più ampio di Intesa Sanpaolo di supporto agli investimenti delle aziende nella transizione ambientale e negli obiettivi legati al Pnrr. L’investimento prevede obiettivi di miglioramento Esg attraverso un intervento che permetterà all’azienda che opera nel settore della lavorazione e della vendita degli oli alimentari, con sede nella provincia di Lucca, di realizzare un impianto di nuova generazione per lo stoccaggio dei prodotti, in grado di mitigare i possibili effetti nocivi degli sbalzi di temperatura stagionali che impattano sulla qualità dell’olio Salov, forte del suo expertise nel mondo dell’olio di oliva, da sempre orientata alla qualità e sempre più attenta alla sostenibilità, è presente sul mercato italiano con lo storico marchio Sagra e ha lanciato a fine 2019, per la prima volta in Italia, il marchio Filippo Berio, brand con oltre 150 anni di storia, già presente in tutto il mondo e in posizione di leadership in diversi Paesi.

Intesa Sanpaolo e Sace sostengono Salov

Intesa Sanpaolo ritiene fondamentale promuovere lo sviluppo di un’economia sostenibile, favorendo la crescita di tale cultura e riconoscendo la rilevanza degli investimenti che vengono inquadrati nei tre criteri guida, denominati Esg. Criteri che hanno trovato piena condivisione nel piano di interventi Motore Italia, che grazie anche alla collaborazione con Sace, supporta le Pmi virtuose a conseguire progetti di sostenibilità e innovazione. A tale proposito, è previsto uno strumento di finanziamento a medio-lungo termine denominato S-Loan per accompagnare gli sforzi delle imprese verso una maggiore sostenibilità, valorizzando gli investimenti in linea con i criteri Esg, e che prevede condizioni agevolate, grazie alle riduzioni di tasso che saranno riconosciute al raggiungimento degli obiettivi. Entro il 2026, Intesa Sanpaolo programma erogazioni a medio lungo termine per oltre 410 miliardi di euro, di cui 120 destinati alle Pmi, con i quali contribuire attivamente alla ripresa economica del Paese in stretta correlazione con gli obiettivi del Pnrr.

“Questa importante operazione è in linea con la filosofia che da sempre muove Salov: innovare prestando attenzione alla sostenibilità in tutte le sue declinazioni - ha dichiarato Fabio Maccari, Amministratore Delegato di Salov SpA. -. Il contributo, volto a sostenere l’efficientamento dell’impianto di stoccaggio, ci permetterà di aumentare ulteriormente l’attenzione alla qualità del nostro olio e di limitare il ricorso agli stoccaggi esterni con conseguente riduzione di trasporti e di emissioni inquinanti, seguendo gli obiettivi di miglioramento Esg”.

Soddisfatto anche Tito Nocentini, Direttore Regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo, che ha così commentato l’operazione: “Il sostegno a favore del Gruppo Salov tramite un finanziamento da 5 milioni di euro, rientra nell’impegno di Intesa Sanpaolo verso interventi di innovazione e sostenibilità. Grazie agli investimenti che l’azienda sta facendo, ci sarà un ulteriore miglioramento dal punto di vista ambientale e sociale. Per questo abbiamo assicurato adeguato supporto finanziario in coerenza con le iniziative del Pnrr”.

Sace ha del resto un ruolo di primo piano nella transizione ecologica italiana. L’azienda, infatti, può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti. Questa operazione, realizzata grazie alle sinergie con la Rete di Sace, rientra nell’ambito della convenzione green con Intesa Sanpaolo, nella quale Sace interviene con una garanzia a copertura di finanziamenti destinati sia a grandi progetti di riconversione industriale sia alle Pmi che intendono ridurre il proprio impatto ambientale e avviare una trasformazione sostenibile.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli