Iren e CaixaBank insieme per la riduzione delle emissioni e la protezione delle risorse idriche

- di: Barbara Leone
 
Da tempo Iren ha scelto la strada della sostenibilità. Ed è in quest’ottica che l’azienda leader nei settori dell’energia elettrica, gas, teleriscaldamento, gestione dei servizi idrici integrati e ambientali e delle soluzioni integrate per l’efficienza energetica ha sottoscritto un importante accordo con CaixaBank, il principale Gruppo finanziario spagnolo. Il Sustainability Linked Term Loan, volto al sostegno della transizione energetica e dell'evoluzione ecologica, consiste nel finanziamento degli investimenti previsti dal Business Plan decennale di Iren necessari al raggiungimento degli obiettivi Esg entro il 2030.

Iren e CaixaBank insieme per la riduzione delle emissioni

La forte attenzione di Iren all’ambiente e alla tutela delle risorse è ulteriormente sottolineata dal significativo ammontare di investimenti sostenibili previsti dal suo Piano Industriale, pari all'80% della spesa totale. Il nuovo prestito di 100 milioni di euro, della durata di cinque anni e con una possibile estensione di due anni, è legato al raggiungimento di due specifici obiettivi di sostenibilità inclusi nel nuovo Sustainable Financing Framework di Iren.

“Nel corso del 2022 Iren ha sottoscritto 6 linee di credito bancarie tutte con caratteristiche Esg, per un totale di 630 milioni di euro, a supporto dello sviluppo della strategia del Gruppo e del raggiungimento degli obiettivi del Piano Industriale decennale - ha sottolineato Anna Tanganelli, Chief Financial Officer di Iren -. Questo nuovo accordo con CaixaBank rafforza ulteriormente il profilo di liquidità del Gruppo e conferma l'impegno di Iren nella finanza sostenibile”.

In particolare, il prestito è legato a due indicatori chiave. Innanzitutto l’intensità delle emissioni di gas serra: tutti gli obiettivi di emissione sono stati certificati dal Science Based Targets initiative (SBTi), allineati alla traiettoria dello scenario Well-below 2°C modellato sul Quinto Rapporto di Valutazione del Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) e sono in linea con l'attuale Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima (Pniec) italiano. E poi le perdite idriche: Iren è particolarmente attiva nel rendere sempre più efficiente il servizio di distribuzione dell'acqua con l'obiettivo di ridurre i prelievi dall'ambiente e di diminuire significativamente le perdite di rete. Il prestito prevede un meccanismo di aggiustamento dei margini con uno step-down in caso di raggiungimento degli obiettivi fissati in linea con il Piano Industriale di Iren e uno step-up in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi. Gli indicatori selezionati sono inoltre correlati ai seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDGs): numero 6 (Acqua pulita e servizi igienici), numero 7 (Energia accessibile e pulita) e numero 13 (Azione per il clima).
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli