Mediobanca, Del Vecchio supera il 10%: "Supporteremo la crescita dell'Istituto"

 
La Consob ha comunicato che, dopo il via libera ricevuto dalla Banca Centrale Europea, la Delfini di Leonardo Del Vecchio è salita al 10,162% del capitale di Mediobanca dalla precedente quota che ammontava a 9,889%.

La holding stessa ha commentato l'operazione con delle dichiarazioni: "L'investimento in Mediobanca ha un carattere finanziario e di lungo termine, ci poniamo l'obiettivo di garantire stabilità e crescita per l'emittente ma Delfin non punta ad acquisire il controllo su Mediobanca o a esercitare su di essa un'influenza dominante. Un eventuale aumento della partecipazione non andrà comunque oltre il1 9,9% autorizzato dalla BCE".

Oltre a queste parole sono arrivate anche a quelle di Leonardo Del Vecchio, che ha parlato in un'intervista esclusiva sulle pagine del Messaggero: "Sono felice dell'operazione e voglio tranquillizzare chiunque abbia agitato le acque in questo periodo: Delfin vuole rimanere a lungo e supportare la crescita dell'Istituto sostenendo progetti ambiziosi. Credo che in ogni paese esistano snodi che contribuiscono per loro natura a dare stabilità all'economia, sono convinto che Mediobanca e Generali siano pezzi strategici che abbiano bisogno di un azionariato stabile e che faccia attenzione alle esigenze dell'Italia".

Nell'intervista, il fondatore di Luxottica conferma che però non c'è l'intenzione di ottenere il controllo dell'Istituto: "Assicurazioni Generali sono la maggiore partecipazione di Mediobanca, sono legato a questa società e spero possa tornare all'importanza di un tempo. Delfin non è un fondo attivista, non muoveremo pretese: abbiamo aspettative positive sul futuro di Mediobanca in quanto investitori, possiamo salire fino al 19,9% e lo faremo solo nel momento opportuno. Deve rimanere un investimento valido sia per noi che per l'Istituto stesso. Le strategie della banca? Abbiamo apprezzato il piano industriale che fu presentato lo scorso anno e valuteremo ora il piano per superare la crisi da Covid come è stato annunciato. Non ho fretta di dare giudizi ma ovviamente Delfin avrà un ruolo e un peso come prevede l'intesa".
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli