Stellantis: firmato un accordo di consultazione fra Exor e Peugeot 1810

- di: Daniele Minuti
 
In occasione della prima assemblea generale annuale di Stellantis, in cui sarà discusso il bilancio 2020, è stata annunciata la stipula di un accordo di consultazione fra Exor e Peugeot, entrambi azionisti di rilievo di Stellantis NV: l'obiettivo dell'intesa, come spiegato tramite una nota ufficiale pubblicata, è quello di rafforzare ulteriormente i legami fra Peugeot e la famiglia Agnelli con il fine ultimo di assicurare il loro sostegno a Stellantis perseguendo un successo di lungo periodo.

Il comunicato chiarisce ulteriori dettagli: "Tale intesa intende promuovere il libero scambio di prospettive ma non prevede nessun obbligo relativo all'esercizio dei rispettivi diritti di voto, né nessuna azione coordinata in merito ai rispettivi diritti e obblighi in qualità di azionisti di Stellantis: Exor e Peugeot 180 rimangono infatti liberi di esercitare i loro diritti di voto in Stellantis in maniera totalmente autonoma e indipendente, a loro discrezione e senza nessun tipo di obbligo che derivi dalle discussioni intercorse. Gli incontri fra le due realtà daranno inoltre diverse opportunità ai rappresentanti delle due famiglie di discutere di argomenti di interesse comune, come la best practice nella gestione di imprese a controllo familiare".

La holding controllata dalla famiglia Agnelli è l'azionista principale della nuova realtà nata dalla fusione fra FCA e PSA con una quota del 14,4% mentre la società in mano alla famiglia Peugeot possiede al momento il 7,2% del gruppo: a rappresentarle nel Consiglio di Amministrazione di Stellantis ci sono il presidente John Elkann e il vicepresidente Robert Peugeot.
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie