Marican Holding: 350 milioni di investimenti tra le province di Napoli e Caserta

- di: Redazione
 

Marican Holding ha presentato un nuovo piano di investimenti di circa 350 milioni di euro, che saranno diretti nelle province di Caserta e Napoli. La road map al 2027 prevede la realizzazione di più impianti fotovoltaici per un totale di oltre 55 Megawatt (circa 50 milioni di euro), la costruzione di 3 alberghi, con 416 camere più 55 mini alloggi attrezzati, e di due strutture, una residenziale ed una commerciale (circa 120 milioni) e la costruzione di circa 400.000 mq di immobili industriali, da destinare alla logistica sostenibile e intermodale (circa 180 milioni di euro).

Marican Holding: 350 milioni di investimenti tra le province di Napoli e Caserta

Gli impianti fotovoltaici si svilupperanno su una superficie di circa 800mila mq, tra le province di Napoli e Caserta, e potranno produrre fino a circa 90 GWh di energia pulita all’anno, dotati di circa 95.000 pannelli solari collegati alla rete elettrica e che consentiranno un risparmio annuo di oltre 30.000 tonnellate di CO2.

Le strutture a impazzo ambientale zero comprendono la struttura ricettiva "Elica" (tra i comuni di Frattamaggiore e Cardito), "Vega 50" (a Carinaro), "Vega 70" (a Nola) e Vega Residence 1 (a Frattamaggiore).

Ferdinando Canciello, Ceo di Marican Holding (nella foto), ha commentato: "Gli sforzi profusi negli ultimi anni ci hanno consentito di posizionarci sul mercato come modello virtuoso di sviluppo del territorio, rendendo il nostro gruppo un esempio di riferimento europeo in materia di logistica integrata, intermodale e sostenibile. Da qui al 2027, realizzeremo ulteriori e importanti investimenti che, oltre a contribuire al rafforzamento e all’efficientamento del sistema logistico della regione Campania e dell’intero Mezzogiorno, daranno un forte impulso al processo di transizione energetica e al raggiungimento degli obiettivi neutralità carbonica, grazie alla realizzazione di impianti fotovoltaici della capacità di 55 Megawatt. Un piano industriale che rispetta gli obiettivi sviluppo sostenibile e che ci permetterà di attrarre grandi aziende sul territorio, alimentando un circuito virtuoso investimenti-nuova occupazione".

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli