Claudio Spinaci (Unem): "Le fonti fossili domineranno ancora per decenni"

- di: Daniele Minuti
 
Claudio Spinaci, presidente dell'Unione Energie per la Mobilità, ha parlato durante l'assemblea 2021 e i suoi commenti sono andati ad analizzare la situazione complessiva del paese in un periodo ancora fortemente segnato dalle conseguenze della pandemia.

"Il Paese vive un momento molto delicato" - ha detto Spinaci - "L'emergenza sanitaria ha allentato la sua morsa e il diffondersi dei vaccini lascia spazio ad un cauto ottimismo per la ripresa, che vede nel PNRR il principale strumento di intervento. Le risorse però dovranno essere gestite con attenzione, valorizzando la reale efficacia dei progetti da finanziare nell’ambito delle diverse missioni già individuate, come la mobilità sostenibile".

Il presidente Unem ha poi proseguito: "La domanda di energia ha ripreso a crescere in modo molto importante ed essa continua a essere coperta in maggioranza dalle fonti fossili, che sono ancora dominanti e lo saranno per diversi decenni. Quantomeno in assenza di soluzioni davvero alternative che possano soddisfare i fabbisogni essenziali, specialmente nelle aree con maggiore povertà. In questo 2021, la domanda di energia dovrebbe crescere di circa 4,6 punti percentuali: l'80% sarà però coperta da fossili con il petrolio che continua ancora ad essere la prima fonte di energia con una quota che supera il 30%, seguita dal carbone con il 26% e dal gas, che stando alle stime è l'unica fonte che tornerà già nel 2021 oltre i livelli pre pandemia, con il 23%".

Che ruolo avranno però le rinnovabili? "Ad oggi intorno al 16% ma è evidente  che non riescono ancora a coprire il solo incremento di domanda stimato. La domanda di energia salirà del 4,6% , con una risalita che supererà la perdita del 2020, che si attesta a -4%. Circa il 70% di questo incremento sarà registrato nei mercati emergenti e nelle economie in via di sviluppo. L’urgenza di raggiungere gli sfidanti obiettivi ambientali rende necessario avvalersi di tutte le opzioni tecnologiche disponibili, poiché ciò consente di accelerare la decarbonizzazione e dunque di mettere in sicurezza il raggiungimento di target che sarebbero altrimenti assai difficilmente conseguibili".

Il discorso integrale del presidente Spinaci è consultabile qui, mentre i dati dell'Assemblea sono consultabili qui.
Notizie della stesso argomento
Trovati 20 record
Pagina
1
21/06/2024
"Forestami Academy": focus su ecosistemi urbani ed effetto positivo della biodiversità sul...
20/06/2024
Nasce il Nature Positive Network che riunisce le imprese impegnate in azioni a favore dell...
20/06/2024
ANIE Confindustria, transizioni green e digital guidano la crescita dell’industria delle t...
19/06/2024
Snam ancora fra le aziende più virtuose nell'ESG Identity Corporate Index
19/06/2024
WEF, le 5 azioni necessarie per favorire la transizione energetica
19/06/2024
Sisal presenta il Bilancio di Sostenibilità 2023
Trovati 20 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli