SumUp: "Il turismo in Italia è sempre più digitale e cashless"

- di: Daniele Minuti
 
Il turismo in Italia sta diventando sempre più cashless e digitale: è questo il dato più significativo dell'Osservatorio Turismo Cashless realizzato dalla fintech SumUp, che opera nel campo dei pagamenti digitali e delle soluzioni per il pagamento senza contanti, grazie a uno studio in cui sono state analizzate transazioni medie e valore del transato medio per commerciante registrati nel periodo che va dal primo giugno a Ferragosto in hotel, strutture recettive o bar/ristoranti.

Turismo in Italia: secondo SumUp si va sempre più verso il cashless

Stando ai dati SumUp, il valore del transato medio cashless dei commercianti che operano nei settori Turismo e Ristorazione "è cresciuto nell'ultimo anno del 46%  dopo il calo di 9 punti percentuali registrato fra 2019 e 2020. In più, se si confronta il 2021 con il 2019, si nota una crescita del 32%". Questa tendenza è stata confermata anche dalla quantità media di transazioni per ogni esercente, cresciuta del 71% fra 2020 e 2021 mentre l'aumento rispetto al 2019 arriva addirittura al 113%.

Umberto Zola, Country Growth Lead Italia di SumUp, ha commentato: "I numeri del turismo si inseriscono perfettamente nell'ambito della rivoluzione digitale che ha caratterizzato il Paese negli ultimi due anni, anche a causa della pandemia, e che ha avuto risvolti importanti soprattutto per quanto riguarda i pagamenti. Le soluzioni cashless sono sempre più apprezzate ed utilizzate sia da parte dei commercianti, che dei clienti, da un lato per la possibilità di integrare cassa fisica e online più facilmente, dall'altro per la sicurezza, poiché assicurano il distanziamento, evitano lo scambio di contanti e il crearsi di file e assembramenti in cassa".
  • Nessun record presente in archivio
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli