Snam: emesso il primo EU Taxonomy-Aligned Transition Bond da 300 mln

 
Snam S.p.A. (rating Baa2 per Moody’s, BBB+ per S&P e BBB+ per Fitch) ha concluso oggi con successo l'emissione del suo primo EU Taxonomy-Aligned Transition Bond, i cui proventi verranno utilizzati per finanziare progetti nella transizione energetica, e più precisamente i cosiddetti Eligible Projects definiti nel Sustainable Finance Framework pubblicato a novembre 2021.


Di seguito le caratteristiche del EU Taxonomy-Aligned Transition Bond:

Importo: 300 milioni di euro
Scadenza: 5 dicembre 2026
Cedola annua del 3,375% con un prezzo re-offer di 99,577% (corrispondente ad uno spread di 75 punti base sul mid swap di riferimento).


L'operazione è in linea con l'impegno di Snam nella finanza sostenibile quale elemento chiave della propria strategia che include, tra gli altri, gli obiettivi di raggiungere la neutralità carbonica al 2040 e di sviluppare ulteriormente le proprie attività nella transizione energetica. Inoltre, l'operazione contribuirà all'obiettivo di Snam di ottenere oltre l'80% dei suoi finanziamenti attraverso strumenti di finanza sostenibile entro il 2025, rispetto al 60% di fine 2021.

I dettagli sul Sustainable Finance Framework sono disponibili sul sito internet di Snam (https://www.snam.it/export/sites/snam-rp/it/investor-relations/debito_credit_rating/file/Sustainable-Finance-Framework_Snam_29.11.2021.pdf). 

Le obbligazioni rientrano nell'ambito del Programma EMTN (Euro Medium Term Note) di Snam da 13 miliardi di euro approvato dal Consiglio di Amministrazione il 12 ottobre 2022 e saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo.

Il collocamento è stato organizzato e diretto, in qualità di Sole Bookrunner, da Goldman Sachs International.
  • Nessun record presente in archivio
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli