Alia Multiutility: ricavi del 2023 in crescita del 128,2%

- di: Redazione
 
Sono eccellenti i risultati conseguiti da Alia Multiutility nel 2023: il bilancio del Gruppo, approvato dal CdA, mostrano una crescita decisa rispetto all'anno precedente, a dimostrazione della bontà delle attività svolte (come la fusione fra Alia, Acqua Toscana, Consiag e Publiservizi e il consolidamento del Gruppo Estra).

Alia Multiutility: ricavi del 2023 in crescita del 128,2%

I ricavi crescono del 128,2%, arrivando a 1,08 miliardi di euro, un dato legato anche al consolidamento di Estra (è558,7 milioni) e alla crescita del settore ambiente (+51,6 milioni).

L'EBITDA ammonta a 137,4 milioni di euro, spinto anch'esso dal consolidamento dei business di Estra, mentre l'EBIT è pari a 59,1 milioni, impennato dal dato di 3,3 milioni di euro dell'anno precedente grazie ad ammortamenti in aumento di 36,7 milioni e accantonamenti a fondo svalutazione crediti in aumento di 10 milioni rispetto all’anno precedente.

L’utile netto consolidato si attesa a 46,6 milioni di euro, mentre la proposta di dividendi ai Comuni soci è fissata a 33 milioni di euro (+17,9%). Il payout ratio è pari al 70,8%, con gli investimenti operativi lordi che crescono del 58,7% su base annua, fino a 152,2 milioni di euro.

Il patrimonio netto ammonta a 1,216 miliardi di euro (+387,1 milioni sul 2022), mentre l'indebitamento finanziario sale a 672,4 milioni di euro (447,3 milioni sono relativi al consolidamento del Gruppo Estra e 60,3 milioni di euro sono conseguenti alla crescita degli investimenti e al maggiore assorbimento di circolante del settore ambiente).

Lorenzo Perra, Presidente di Alia Multiutility (nella foto), ha commentato: "Il miglioramento dei risultati economici consolidati, che traspare in modo chiaro dai dati del bilancio 2023, va ben oltre la semplice somma algebrica dei numeri delle singole aziende coinvolte dal progetto Multiutility. Tutto questo conferma e rafforza ulteriormente la validità del percorso di aggregazione in cui siamo impegnati con tenacia e grande determinazione. Il progetto è in continua evoluzione e, proprio per questo motivo, dal futuro ci attendiamo un ulteriore e sensibile miglioramento sia sul fronte dei ricavi sia per quanto riguarda l’andamento dei costi, oltre a una crescente capacità di investimento, che rappresenta il vero valore aggiunto dell’intero percorso, con benefici concreti per tutti i territori e le comunità da noi servite".

L'AD Alberto Irace, ha dichiarato: "Il progetto Multiutility è avviato su un sentiero di crescita che garantisce più infrastrutture alle comunità servite e, allo stesso tempo, maggiore efficienza e indipendenza tecnologica. I risultati economici confermano la validità della strategia perseguita da azionisti e management. La Multiutility è sempre di più un’infrastruttura al servizio della transizione e della circolarità, capace di accompagnare questi rilevanti territori nel percorso verso la sostenibilità. Vorrei inoltre sottolineare come, nell’anno oggetto di questo bilancio, l’azienda abbia superato la dura prova dell’emergenza a causa della drammatica alluvione del 2 novembre 2023, anticipando risorse finanziarie per circa 15 milioni di euro senza per questo rallentare in alcun modo il proprio piano di investimenti".
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli