Amazon: 2021 ottimo, ma difficile sostenere il trend del periodo della pandemia

- di: Brian Green
 
Gli ottimi risultati conseguiti da Amazon nell'ultimo anno se confermano il suo predominio, registrano anche un leggero rallentamento delle vendite di e-commerce, evidenziando come sia impegnativo proseguire nell'enorme crescita di volumi e introiti che ha registrato durante la pandemia.

Il gigante della tecnologia con sede a Seattle nell'ultimo anno ha portato a casa quasi 30 miliardi di dollari di profitti poiché milioni di consumatori hanno fatto ricorso agli acquisti online per soddisfare le loro esigenze di shopping, intrattenimento e lavoro. Un insieme di motivazioni che si sono tradotte in un aumento esponenziale dei numeri di Amazon. L'attività di cloud computing (la distribuzione on-demand delle risorse IT tramite Internet, con una fatturazione basata sul consumo) di Amazon ha preso velocità dopo un periodo di espansione più lenta e la sua attività pubblicitaria ha continuato a crescere rapidamente.

Ma come con altre grandi aziende tecnologiche, gli investitori hanno iniziato a chiedersi se tale slancio possa essere mantenuto. Amazon ha registrato vendite, nel secondo trimestre del 2021, per 113,1 miliardi di dollari, leggermente meno dei 115,4 miliardi previsti dagli analisti. Il profitto è stato di 7,8 miliardi di dollari (15,12 dollari per azione), superando le aspettative degli analisti (12,28 dollari per azione).

Mentre le sue azioni sono diminuite di circa il 7% nel trading after-hour di ieri sera, la società ha dichiarato di aspettarsi vendite da 106 a 112 miliardi per il trimestre in corso e un reddito operativo compreso tra 2,5 miliardi e 6 miliardi.
Il capo delle finanze di Amazon, Brian Olsavsky, ha dichiarato di aspettarsi che il calo dei risultati di vendita continui man mano che l'economia si apre di più e che le vendite si stabilizzano dalla loro crescita smisurata all'inizio della pandemia.
Il Magazine
Italia Informa - N°4 Luglio-Agosto 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie