Segnali discordanti dal mercato americano delle automobili

- di: Redazione
 
Le vendite di veicoli nuovi negli Stati Uniti sono leggermente diminuite nel terzo trimestre dell'anno, nonostante il fatto che alcune case automobilistiche abbiano segnalato un miglioramento a settembre. Ma gli esperti cominciano a temere che il mercato possa raffreddarsi per le nuove auto, camion e SUV costosi.
Nel trimestre luglio-settembre le vendite sono diminuite dello 0,9%, con la maggior parte delle case automobilistiche che hanno riportato cali, con la sola eccezione di General Motors, che ha registrato un notevole aumento dei volumi di vendite.

Automobili: segnali contrastanti dagli Stati Uniti

Secondo un analista, i consumatori si trovano in difficoltà perché, per acquistare lo stesso veicolo con lo stesso pagamento mensile dell'anno scorso, ora sono costretti ad aumentare l'anticipo. In settembre i prezzi delle auto nuove hanno raggiunto una media di 45.622 dollari, il quarto prezzo mensile più alto mai registrato. Inoltre, i tassi di interesse medi sui prestiti automobilistici hanno raggiunto il 5,7% tra luglio e settembre, in aumento rispetto al 4,3% di un anno fa, con termini allungati a una media di oltre 70 mesi.

Tuttavia, la General Motors è riuscita a guidare il settore per il trimestre, vendendo oltre 555.000 veicoli, con un aumento del 24% rispetto allo scorso anno. La società ha affermato di aver visto forniture di semiconduttori migliorate, una produzione più stabile e un aumento delle scorte sui lotti dei rivenditori. La casa automobilistica ha anche affermato che le vendite delle sue auto elettriche e veicoli commerciali Bolt sono più che triplicate, raggiungendo quasi 15.000 unità.

La giapponese Honda, duramente colpita durante l'estate quando per la carenza di parti ha ridotto le spedizioni ai concessionari, ha affermato che settembre è stato il suo miglior mese di vendita da maggio poiché ha superato i problemi di trasporto . Tuttavia, le vendite sono diminuite del 17% a settembre rispetto a un anno fa e del 36% per il trimestre.
Toyota ha venduto il 7,1% in meno di veicoli rispetto al terzo trimestre dell'anno scorso e Stellantis ha registrato un calo del 6%. Nissan ha perso quasi il 23%. Hyundai ha registrato un aumento delle vendite per il trimestre, del 3,3%, così come la Volkswagen, del 12%.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli