Gruppo Vetrerie Riunite acquisisce il 70% della cinese Suizhong Minghui Industrial Technology grazie a SIMEST

- di: Daniele Minuti
 
La Vetrerie Riunite di Colognola ai Colli, leader al mondo nel settore della produzione di vetro tecnico utilizzato per gli elettrodomestici, ha acquisito il 70% del capitale della competitor che opera sul mercato cinese degli oblò per lavatrici Suizhong Minghui Industrial Technology Ltd., con un'operazione resa possibile grazie a SIMEST e che permette di rafforzare la propria presenza sul mercato asiatico, considerato dal Gruppo stesso come destinazione principale in termini di espansione per il suo segmento.

Gruppo Vetrerie Riunite acquisisce un'importante competitor grazie a SIMEST

La società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti è diventata un'azionista di minoranza della ora controllata cinese grazie a un investimento del valore complessivo di 7 milioni di euro: l’operazione ha beneficiato anche dell’intervento del Fondo di Venture Capital, lo strumento agevolativo gestito in convenzione col Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che ha dato quindi la possibilità di completare l'acquisizione che consentirà a Vetrerie Riunite di superare il 50% della quota sul mercato mondiale.

Davide Vassena, CEO di Vetrerie Riunite, ha commentato: "L'acquisizione di Minghui consolida la posizione di Vetrerie Riunite come leader mondiale nella produzione di oblò in vetro per lavatrici, con una forte presenza nel mondo e, in particolare, nei mercati con i maggiori tassi di crescita. Questo obiettivo non sarebbe stato raggiunto senza il continuo supporto di SIMEST e degli altri investitori alla nostra strategia di crescita globale e di rafforzamento della leadership".

Mauro Alfonso, CEO di SIMEST (nella foto), ha aggiunto: "L’obiettivo di SIMEST è supportare il successo internazionale dei prodotti del Made in Italy, sinonimo di qualità nel mondo. Lo abbiamo fatto con Vetrerie Riunite, una società che è riuscita ad acquisire una posizione di leadership mondiale proprio grazie alla capacità di investire costantemente in aree ad elevato tasso di sviluppo. La Cina è di certo il mercato più grande e dinamico e quest’operazione permetterà all’azienda veneta di migliorare il posizionamento globale, accompagnando i propri clienti in tutto il mondo".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie