Stati Uniti: crisi chip, Ford annuncia chiusure stabilimenti in luglio

- di: Brian Green
 
Altra vittima illustre della crisi delle case produttrici di autovetture, che si trascina da mesi e che è determinata dalla carenza di microchip. È di oggi l'annuncio della Ford che, per la carenza di chip per i computer, è costretta, nel mese di luglio, a ridurre la produzione in più di una mezza dozzina di fabbriche che si trovano negli Stati Uniti, a conferma che i problemi della catena di approvvigionamento potrebbero richiedere più tempo per essere risolti rispetto a quanto precedentemente creduto dai dirigenti dell'industria automobilistica.

Secondo l'annuncio della Casa automobilistica, le sue fabbriche per la produzioni di piccoli veicoli industriali (come furgoni e camioncini) in Michigan, Kentucky e Missouri ridurranno o fermeranno la produzione per gran parte del mese di luglio, mentre lo stabilimento di Chicago per la produzione di Explorer (un modello molto venduto sul mercato americano) sarà inattivo per l'intero mese. Anche la produzione di molti altri modelli popolari (tra cui il Suv Escape e la vettura sportiva Mustang) sarà ridotta o eliminata.

Lo stabilimento di Chicago e le fabbriche che assemblano i pick-up, la più grande fonte di guadagno di Ford, avevano tagliato la produzione all'inizio di questa primavera, sempre a causa della carenza di chip, ma erano tornati a pieno regime nelle ultime settimane.
I dirigenti di Ford e di altre case automobilistiche mondiali, anch'esse costrette a rivedere i loro programmi di produzione per effetto dello stesso problema, hanno affermato che la carenza di chip dovrebbe iniziare a diminuire nel terzo trimestre, ma, contestualmente, hanno avvertito che la situazione è fluida.

Il management di Ford ha affermato, per spiegare la gestione della crisi, che sta dando la priorità al completamento di migliaia di veicoli che ha assemblato negli ultimi mesi, ma che sono stati stoccati vicino alle fabbriche in attesa dei chip per computer necessari alla loro immissione sul mercato. Ford Continuerà a costruire nuovi veicoli, ma limiterà la produzione in modo da poter sempre garantire un flusso di vetture.
Il Magazine
Italia Informa - N°4 Luglio-Agosto 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie