GVS: nel primo semestre 2022, risultati in linea col piano annuale

- di: Daniele Minuti
 
Il Consiglio di Amministrazione di GVS ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2022, periodo chiuso dal Gruppo con risultati più che incoraggianti a partire dai ricavi, saliti di 17,6 punti percentuali su base annuale rispetto al valore normalizzato dall'impatto dovuto al Covid-19 fino ad arrivare a 166,6 milioni di euro (anche grazie alle acquisizioni recenti per 28 milioni di euro).

GVS: approvati i risultati al 30 giugno 2022

Vengono confermate le riprese per la divisione Energy & Mobility, che torna sugli stessi livelli registrati nello stesso periodo del 2021, con una crescita di 22,7 punti percentuali su base semestrale. Cresce anche la divisione Health & Safety, impennando il suo valore del 273% rispetto all'anno precedente grazie al consolidamento delle vendite di RPB acquisita nella seconda metà del 2021 (cioè 16 milioni di euro). La divisione Healthcare & Life Sciences risente del rallentamento del settore Air & Gas salendo solo dell'1,5% ma questo stop è più che compensato dalla salita del segmento Liquid a +28,7% (grazie anche alle acquisizioni del primo semestre per 11 milioni di euro).

L'EBITDA normalizzato è a 39,9 milioni di euro con margine sui ricavi al 24%, mentre l'EBIT Normalizzato ha un valore di 28,9 milioni di euro e un margine sui ricavi del 17,3%. Il risultato netto normalizzato arriva a 39,5 milioni di euro, mentre la posizione netta finanziaria è negativa per 396 milioni di euro, in incremento per via dell'acquisizione del 100% di STT arrivata nel marzo di quest'anno, seguita da quella di giugno  di Haemotronic (il tutto per una generazione di cassa operativa semestrale di 40 milioni di euro).


Massimo Scagliarini, Amministratore Delegato di GVS (nella foto), ha commentato: "Il primo semestre 2022 ha riportato risultati in linea con le aspettative. Nonostante l’estrema complessità degli scenari geopolitici e macroeconomici, i risultati seguono l’andamento del piano presentato ad inizio 2022. Nel breve e medio termine l’obiettivo è di lavorare sulla marginalità concretizzando tutte le sinergie derivanti dalle varie acquisizioni completate nell’ultimo anno e mezzo mantenendo sempre la massima attenzione all’evolversi dello scenario globale".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli