Anche LinkedIn costretta a licenziare

- di: Redazione
 
LinkedIn, la rete di social media che si occupa di professionisti aziendali, sta chiudendo 716 posizioni su una forza lavoro di 20.000 persone. La società eliminerà gradualmente anche la sua app di lavoro locale in Cina.
LinkedIn è l'ultima società tecnologica che è costretta a ridimensionare il numero dei suoi dipendenti. Negli ultimi sei mesi l'hanno preceduta aziende come Amazon, Microsoft e Alphabet.

Anche LinkedIn costretta a licenziare

Il suo amministratore delegato, Ryan Roslansky, ha scritto che ''con il mercato e la domanda dei clienti che fluttuano maggiormente e per servire i mercati emergenti e in crescita in modo più efficace, stiamo espandendo l'uso dei fornitori", aggiungendo che i cambiamenti porterebbero alla creazione di 250 nuovi posti di lavoro per i quali i dipendenti interessati dai tagli potrebbero candidarsi.

Dopo essersi ritirata per lo più dalla Cina nel 2021, citando un "ambiente difficile", anche l'app rimanente chiamata InCareers (che copre solo il mercato cinese) verrà gradualmente eliminata entro il 9 agosto. LinkedIn è stata l'unica grande piattaforma di social media occidentale operante in Cina quando, nel 2014, nel momento del suo lancio, aveva accettato di aderire ai requisiti del governo cinese per poter operare nel Paese...
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli