Peugeot Italia, il Dg Internullo: "Da anni investiamo in nuove forme di mobilità"

- di: Redazione
 
Il ruolo di PEUGEOT nella galassia Stellantis, le scelte coraggiose fatte dalla Casa del Leone negli ultimi anni, i record di mercato in Italia, le attese per il 2021, i nuovi prodotti che aprono ad una nuova rivoluzione della mobilità. Ne parliamo con Salvatore Internullo, Direttore generale di PEUGEOT Italia.

Dottor Internullo, qual è il ruolo, il valore aggiunto di PEUGEOT nella galassia Stellantis, che vanta 14 marchi automobilistici? È stato detto che il recente restyling del brand attuato in casa PEUGEOT fa parte di un piano strategico ben preciso: PEUGEOT si adatta alle esigenze industriali del Gruppo, ma senza perdere la propria identità. È questa la giusta lettura del messaggio che arriva dal restyling del marchio? Può fornirci le coordinate del vostro piano strategico?

PEUGEOT è il brand automobilistico in attività con la più lunga storia industriale al mondo e in Stellantis occupa un posizionamento molto importante. Da tempo, in PEUGEOT, il nostro obiettivo è di far crescere il posizionamento del marchio per farlo diventare il miglior brand generalista innovativo alto di gamma a livello internazionale e questo obiettivo nasce da una precisa strategia. Innanzitutto è fondamentale avere una gamma che declini perfettamente tale ambizione: modelli di grande successo come i SUV 3008 e 2008 ma anche 208 e 508 hanno fatto conoscere al pubblico una nuova PEUGEOT; prodotti di assoluta eccellenza, qualitativa, tecnologica, di guida, di stile. Ma serve anche un nuovo modo di comunicare alle persone, più qualitativo, che vada ad affiancare ai prodotti un insieme di servizi fondamentali per la perfetta fruizione del bene e la comunicazione efficace è quindi un elemento imprescindibile. Stiamo andando sempre più verso il phygital, unione delle esperienze fisiche e digitali, per offrire ai clienti un nuovo e superiore livello di customer experience. Abbiamo da poco rivoluzionato il nostro modo di comunicare, cambiando immagine di marca, il logo stesso è cambiato. L’11° scudetto della storia della Casa incarna perfettamente gli elementi che vogliamo trasmettere ai nostri clienti. Si ispira al passato, riprendendo, seppur fortemente modernizzata, la testa del leone, ma è anche studiato per essere efficace nel mondo digitale, grazie alla sua bidimensionalità.

Lei ha affermato: “Abbiamo fatto una scelta chiara già da un paio d’anni realizzando piattaforme in grado di alloggiare motori termici ed elettrificati senza scendere a compromessi. Per il cliente significa poter scegliere prima l’auto che piace, poi la motorizzazione adatta alle proprie esigenze”. Può entrare nel dettaglio di questa affermazione?
La strategia di PEUGEOT per abbracciare e declinare sui prodotti la transizione energetica è stata molto chiara ed ambiziosa fin dall’inizio, ma anche vincente. La nostra esperienza sulle auto elettriche nasce decenni fa. In tempi recenti abbiamo scelto la strada di offrire lo stesso veicolo (autovettura o veicolo commerciale) con diverse alimentazioni, senza obbligare il cliente a scendere a compromessi. Alcuni competitor hanno infatti scelto di offrire due linee di prodotto, una per motorizzazioni termiche ed una per quelle elettrificate, obbligando, di fatto, il cliente a scegliere in alcuni casi una vettura differente, per stile, abitabilità, caratteristiche tecnologiche, ma anche per comfort o piacere di guida. Noi abbiamo investito molto a livello industriale e intrapreso la strada del “Power of Choice”, la libertà di poter scegliere ad esempio la PEUGEOT 208 con motorizzazioni benzina, Diesel o 100% elettrica, senza alcun tipo di compromesso. Questo è stato possibile grazie all’adozione di piattaforme multienergia, in grado di accogliere differenti alimentazioni, benzina, Diesel o elettrica.

Nel 2020, anno molto complicato per tutti a causa della pandemia da Covid-19 (-27% il calo del mercato italiano), PEUGEOT ha messo a segno un nuovo record in Italia, arrivando a una quota di mercato di oltre il 6%. Quali modelli hanno determinato questo successo, visto anche che la Peugeot è stata eletta Auto dell’anno? Lei ha parlato di “una gamma di prodotti estremamente moderna che sta aprendo la strada ad una nuova rivoluzione della mobilità in grado di anticipare le esigenze degli italiani, anche in ambito Lev”.
Il 2020 è stato indubbiamente un anno molto complicato anche per il nostro settore ma, nonostante tutto, siamo riusciti a far crescere la nostra presenza nel mercato italiano. Abbiamo chiuso lo scorso anno al 6% (record di sempre) mentre in questo 2021 i numeri sono ancora più positivi, grazie ad una quota che è arrivata oltre il 6,5%. Merito di una gamma estremamente moderna ma anche di una politica commerciale centrata sui bisogni dei clienti italiani, ai quali offriamo un prodotto di estrema qualità, dalla forte personalità, tecnologico ma anche in grado di interpretare nuove esigenze di mobilità che vedono il tema dell’elettrificazione al centro degli interessi. A tal proposito, in questo periodo abbiamo realizzato un roadshow lungo l’Italia per raccontare e spiegare cosa significhi oggi viaggiare con una PEUGEOT elettrificata, fugando eventuali dubbi, raccontando i tantissimi pregi di queste tecnologie e facendo anche provare la gamma LEV PEUGEOT che consta di 10 versioni elettrificate con la spina già oggi guidabili, tra 100% elettriche e plug-in hybrid. Un progetto ambizioso di PEUGEOT in Italia per raccontare in maniera facile, intuitiva e appagante cosa significhi oggi abbracciare la transizione energetica. E’ necessario fare chiarezza perché l’argomento è complesso ma non complicato, anzi.

Guardando al 2021, cosa prevede in Italia per il settore Automotive in generale e per PEUGEOT in particolare? Avete annunciato la scesa delle nuove versioni della 3008 e della 5008, due SUV che hanno conosciuto un notevole successo nelle loro ultime incarnazioni. Quali sono i modelli su cui contate di più per la ripartenza post-pandemia? Conferma che a fine 2021 il 70% delle autovetture e il 100% della gamma dei veicoli commerciali PEUGEOT saranno offerti in Italia anche in versione elettrificata?
PEUGEOT conta oggi su una gamma di prodotti estremamente moderna e dalle grandi qualità ma, soprattutto, in grado di coprire i segmenti più richiesti nel mercato. Dopo l’esordio delle nuove generazioni di 208 (Auto dell’Anno 2020) e del SUV 2008, abbiamo recentemente aggiornato anche i SUV 3008 (primo SUV della storia ad essere eletto Auto dell’Anno, nel 2017) ed il più grande 5008, con 7 posti di serie. Modelli di grande successo in Italia.
In questa fase di ripartenza, stiamo puntando molto sui nostri modelli LEV con la spina, ibridi ricaricabili o 100% elettrici. Già oggi offriamo ben 10 versioni elettrificate della nostra gamma, dalla e-208 al SUV 3008 HYBRID, alla 508 PSE con 360CV fino ad arrivare al monovolume e-Traveller, 100% elettrico. A fine anno avremo poi anche il debutto di Nuova 308, anche in versione plug-in hybrid, permettendoci così di arrivare a offrire il 70% della nostra gamma anche in versione elettrificata. Non dimentichiamo poi l’offerta sul mercato dei veicoli commerciali, dove entro fine anno avremo il 100% della gamma offerta anche in versione 100% elettrica.

Nei mesi più difficili del 2020 aveva chiesto “a gran voce al Governo il supporto ad un comparto che ha un peso importante sul Pil in Italia. Tra produzione di auto, componentistica e attività retail di tutti i giorni, c’è un peso di oltre il 10% sul Pil”. La risposta del Governo l’ha soddisfatta? Cosa propone per rinnovare il parco automobilistico italiano, la cui età media è largamente superiore agli altri grandi Paesi europei?
Sicuramente l’azione del Governo ci ha soddisfatto, è stata però un’azione più tattica che non strategica, in un quadro generale dove in Italia, al di là della dinamica legata alla crisi sanitaria e quindi alla necessità di avere degli stimoli per far ripartire l’economia in seguito a questa crisi, c’è anche la necessità di svecchiare il parco circolante, di incentivare forme di mobilità sostenibili, elettriche o ibride.

Dal punto di vista ambientale, economico e sociale - cos’è la Sostenibilità per PEUGEOT?
La sostenibilità è un tema fondamentale nella vita di tutti noi, ogni giorno. In un’epoca, poi, in cui il bisogno di mobilità delle persone è fortemente cresciuto (pandemia a parte), la sostenibilità nel mondo dell’auto è diventato un tema imprescindibile. Sono decenni che PEUGEOT investe in nuove forme di mobilità che prevedono una sempre maggiore attenzione per il rispetto dell’ambiente. Vetture che riducono drasticamente o azzerano del tutto le emissioni quando utilizzate, ma anche produzioni industriali efficienti e che minimizzino l’impatto sull’ambiente e, a fine del ciclo di vita dell’auto, un processo di riutilizzo e riciclo dei componenti, per ridurre l’impatto sull’ambiente.

In riferimento all’Automotive, a suo parere cosa ha cambiato la pandemia da Covid-19? Quali sono i segnali che cogliete nell’atteggiamento, nelle scelte dei consumatori? Si tratta, eventualmente, di cambiamenti transitori o permanenti?
Il covid ha fatto evolvere la comunicazione con i clienti (sempre più digitale) ma anche il loro interesse per ciò che riguarda forme di mobilità alternative. Da prima dello scoppio della pandemia ci siamo organizzati per garantire un contatto anche online con il nostro pubblico grazie ai nostri portali che rappresentano una vera e propria vetrina virtuale in aggiunta a quella fisica. Come detto già, il contatto con cliente sta diventando sempre più phygital, senza soluzione di continuità tra il mondo fisico e quello digitale, dove il cliente si aspetta un elevato livello di servizio e in questo siamo impegnati a fornire un nuovo livello di customer experience. A brevissimo, inoltre, metteremo online la nostra piattaforma di selling online per dar modo, a chi non avesse voglia o tempo per recarsi in Concessionaria, di mettersi alla guida di una PEUGEOT ordinandola comodamente da casa o dall’ufficio. In termini di prodotto, come detto, c’è un forte interesse verso le alimentazioni ibride e elettriche, ambito in cui abbiamo una forte presenza e stiamo investendo molto per raccontare il prodotto ma anche spiegare il suo utilizzo quotidiano, con i tanti vantaggi che questo comporta.

Noleggio e leasing per privati, il mercato appare in espansione. Cosa vi attendete su questo fronte nei prossimi anni?
Anche qui, la pandemia sta spingendo molti clienti a rivedere le modalità con cui ci si mette al volante dell’auto, in molti casi abbandonando la proprietà dell’auto in favore dell’utilizzo, come fatto peraltro in molti altri settori ad alto contenuto tecnologico. In tale ambito noi abbiamo fatto molto per parlare al nostro pubblico di questa nuova opportunità introducendo già nel 2019 il concetto che “una PEUGEOT non si compra, si guida”. Abbiamo realizzato diverse formule di noleggio con i colleghi di Free2Move Lease, grazie al quale, a fronte di un canone chiaro e trasparente, ci si può mettere al volante di una nuova PEUGEOT liberandosi da vincoli e mettendosi al riparo da eventuali imprevisti che possono capitare con l’auto di proprietà.
Per il futuro ci attendiamo sicuramente una crescita di queste nuove forme di utilizzo, anche nel mercato dei privati.

Negli ultimi anni c’è stata una forte campagna anti diesel, con Comuni che, all’occorrenza, hanno bandito la circolazione anche alle vetture diesel più moderne, che presentano emissioni bassissime. Non le pare che si sia esagerato di molto?
Alcune scelte fatte da alcune amministrazioni locali qualche tempo fa danno l’idea di esser state prese un po’ frettolosamente, senza forse considerare l’incredibile evoluzione che una alimentazione come quella Diesel ha subito in anni recenti. Sono lontani anni luce le immagini delle auto alimentate da questo carburante che fumano allo scarico e, forse, sarebbe opportuno analizzare meglio le reali emissioni delle auto prima di bandire alcune alimentazioni dotate della più recente tecnologia disponibile.

Per concludere e facendo una sintesi, quali sono le buone ragioni per acquistare una PEUGEOT?
Domanda complessa, perché le ragioni per scegliere una PEUGEOT sono tantissime e talvolta difficili da raccontare. Sicuramente design unico, audace e personale (elemento importantissimo per noi italiani), ma anche un grande piacere di guida (esaltato anche dall’esclusivo PEUGEOT i-Cockpit®). Ma poi anche una tecnologia che apre le porte a soluzioni inedite e che contribuisce a determinare un’esperienza di guida difficilmente riscontrabile in altri prodotti. Ma poi anche l’offerta di alimentazioni elettrificate presenti sui modelli più richiesti dal mercato.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli