Usa: processo ai ragazzi che uccisero la prof di spagnolo per un brutto voto

- di: Redazione
 
Due liceali dello Stato americano dell'Iowa hanno ucciso la loro insegnante di spagnolo, che aveva dato a uno di loro un brutto voto. E' questa la tesi che i rappresentanti dell'accusa stanno sostenendo nel processo a carico di due ragazzi, accusati di avere assassinato la docente. I documenti sono stati depositati prima dell'udienza di oggi, in cui un giudice ascolterà le discussioni sull'opportunità di sopprimere qualsiasi prova contro Willard Miller e Jeremy Goodale, oggi diciassettenni, accusati di aver ucciso la loro professoressa di spagnolo, Nohema Graber, a Fairfield, una cittadina di quasi diecimila abitanti. Il giudice dovrà, in particolare, esprimersi sulla istanza, presentata da uno dei difensori di Miller, che ha chiesto di invalidare quattro mandati di perquisizione e quindi dichiarare non valide le prove acquisite in casa di Miller, comprese le informazioni prese dal suo cellulare e dalla piattaforma di social media Snapchat.

Usa: processo a chi uccise la prof di spagnolo per un brutto voto

Il corpo di Nohema Graber fu stato trovato in un parco di Fairfield il 3 novembre 2021, nascosto sotto un telo, una carriola e traverse ferroviarie. Era stata picchiata a morte con una mazza da baseball. Miller e Goodale avevano 16 anni all'epoca.
Gli investigatori hanno scoperto che Miller aveva incontrato l'insegnante al liceo di Fairfield nel pomeriggio precedente alla scoperta dell'omicidio, per discutere del suo brutto voto. Graber in seguito aveva guidato il suo automezzo fino al parco dove era solida fare passeggiate quotidiane dopo la scuola. Dei testimoni riferirono di avere visto il mezzo, con a bordo due uomini, allontanarsi dal parco, poco meno di un'ora dopo l'arrivo. L'automezzo fu abbandonato in una strada di campagna. I due presunti assassini furono raccolti e accompagnati da un amico, lungo la stessa strada di campagna, da dove Goodale gli aveva telefonato chiedendogli di andare a prenderli.

In un interrogatorio, Miller ha descritto le frustrazioni per il modo in cui Graber insegnava spagnolo e per come il voto negativo stesse abbassando quello generale.
Miller inizialmente ha negato qualsiasi coinvolgimento nella scomparsa di Graber, ma "in seguito ha dichiarato di essere a conoscenza di tutto, ma di non avervi partecipato", secondo i documenti depositati in tribunale. Miller ha detto alla polizia che i veri assassini - un "gruppo itinerante di bambini mascherati" - lo hanno costretto a fornire la sua carriola per aiutare a spostare il suo corpo e per guidare il suo furgone fuori dal parco.
I documenti dicono che un testimone ha fornito tracce di una conversazione su Snapchat "che identificano le ammissioni di Goodale di aver agito di concerto con un'altra persona per provocare la morte di Graber".
Miller sarà processato il 20 marzo a Council Bluffs. Il processo a Goodale si terrà il 5 dicembre a Davenport.

Entrambi i ragazzi, che ora hanno 17 anni, saranno processati da adulti. In Iowa, la pena per una condanna per omicidio di primo grado è l'ergastolo. Le sentenze della corte suprema dell'Iowa richiedono che ai minori condannati anche per i crimini più gravi sia data la possibilità di libertà condizionale.
Tags: esteri, usa
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli