La BBC taglia la durata di Newsnight per risparmiare. Ma è giusto mutilare l'informazione?

- di: David Lewis
 
Proprio nel momento in cui la gente, visto quel che accade anche in Europa, cerca di essere sempre informata, scegliendo le sue fonti in virtù della loro autorevolezza, la BBC, quasi sussurrando, annuncia che la durata di Newsnight, il suo programma di approfondimento giornalistico di punta, sarà ridotta di trenta minuti, dimezzandola.
A chi si chiede il perché di questa scelta, la risposta che viene dalla BBC è drammaticamente semplice: il taglio è conseguenza del risparmio (600 milioni di sterline) previsto nell'ambito del piano generale che l'emittente statale ha deciso di varare. Ma, a fare forse più male a chi è nato e cresciuto sotto l'ala protettrice dell'informazione ufficiale (la prima trasmissione del programma risale alla fine di gennaio del 1980) , è che questa decisione trova una sua ragione nel fatto che la società punta ora sulle piattaforme digitali. Il che, in termini di posti di lavoro, significa che la metà di quelli che collaboravano alla riuscita della trasmissione - attualmente la redazione è composta da un a sessantina di persone - saranno accompagnati all'uscita.

La BBC taglia la durata di Newsnight per risparmiare. Ma è giusto mutilare l'informazione?

Quello che si sa è che Newsnight diventerà uno spettacolo di 30 minuti con "interviste, dibattiti e discussioni" come parte dei piani più ampi della BBC per realizzare risparmi da mezzo miliardo.
I risparmi derivati dal ridimensionamento di Newsnight saranno di circa 7,5 milioni di sterline. Che è sempre una bella somma, ma che oggi pone una domanda semplicissima: per rispetto del bilancio e delle sue esigenze, è giusto privare la gente di una trasmissione che, anche per la qualità dei suoi giornalisti e della redazione, era parte integrante del processo quotidiano di informazione di moltissimi britannici?
Quello che ci chiediamo, come fruitori della BBC, è se sia accettabile che si riduca la durata di una trasmissione che fa dei contenuti il suo punto di forza, con un seguito di spettatori che si sintonizzano su di essa per capire, oltre che per sapere.

Né tranquillizza la comunicazione della società quando afferma che Newsnight diventerà un programma di discussione di 30 minuti che mostrerà "il meglio del talento della BBC e interviste per dare un senso alle notizie del giorno". Ora si tratta di aspettare per vedere come i tagli (e quindi la riduzione sostanziale dell'offerta giornalistica) incideranno sui contenuti.

Deborah Turness, amministratore delegato delle notizie e degli affari attuali della BBC, ha detto che ''come molte aziende, ci troviamo in un clima finanziario difficile e poiché il nostro pubblico si sposta rapidamente dalla TV al consumo di notizie online, dobbiamo fare delle scelte su dove allocare le nostre risorse. Mentre la TV e la radio rimangono cruciali per BBC News, dobbiamo investire nelle nostre piattaforme digitali per garantire che siano anche la sede del nostro miglior giornalismo, e il pacchetto di misure di oggi accelererà questa trasformazione''.
Come giustificazione non giustifica un granché.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli