Stellantis, l'ad Tavares: "È l'inizio di un viaggio entusiasmante"

- di: Daniele Minuti
 
Stellantis ha ufficialmente mosso i primi passi dopo i debutti in Borsa e adesso il Gruppo nato dalla fusione di FCA e PSA ha tutta l'intenzione di imporsi fin da subito come uno degli agenti più importanti al mondo nel settore automobilistico.

Dopo gli ottimi debutti a Milano e Parigi, è arrivato anche quello nel New York Stock Exchange (rinviato di un giorno per la concomitanza con il Martin Luther King Day negli Stati Uniti) celebrato con una salita dell'11% e per l'occasione sono arrivate anche le parole di Carlos Tavares.

L'amministratore delegato di Stellantis ha tenuto una conferenza stampa in cui ha di fatto dato il via a una nuova era: "Oggi è il primo giorno della nostra nuova storia, si tratta dell'inizio di quello che sarà un viaggio entusiasmante. La nostra è un'azienda ben posizionata in modo da competere nei mercati globali, con posizioni commerciali ben definite dall'Europa al Nord America per arrivare persino all'America Latina".

Tavares è poi andato più nel dettaglio, sottolineando che Stellantis "non è la semplice somma di due aziende, la fusione rappresenterà uno scudo contro i problemi sociali relativi alla sostenibilità del costo del personale di FCA e PSA, proteggendo gli stabilimenti italiani che non chiuderanno. Il Gruppo avrà la scala per diluire i costi di ricerca e investimento ma su una base più larga, senza questa operazione ci sarebbero stati molte più criticità sui posti di lavoro. Genereremo circa 25 miliardi da questa fusione ma il traguardo che vogliamo raggiungere è quello di garantirne la sostenibilità offrendo una vasta gamma di soluzioni sempre convenienti e accessibili".

"In portafoglio abbiamo 14 iconici marchi"
- prosegue l'ad - "che ci dovrebbero permettere di sfruttare la nostra passione per la mobilità libera. Ci concentriamo su di loro e sulla loro crescita redditizia, al momento Stellantis ha a disposizione 29 veicoli elettrificati che però saliranno a 39 entro la fine del 2021. In più ci sarà una versione elettrificata di ogni modello lanciato fino al 2025, l'obiettivo non è quindi aumentare semplicemente il numero dei veicoli elettrificati ma renderli più convenienti in un futuro in cui l'Europa dovrebbe avere un terzo delle vetture con questa alimentazione".
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità e le uscite periodiche della nostra testata.
Consenso Privacy (leggi)
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa - N°1 Gennaio-Febbraio 2021