Europ Assistance, trend turismo in crescita: il 76% degli italiani pronto a partire per le vacanze

- di: Barbara Bizzarri
 
Il Gruppo Europ Assistance ha reso noti i risultati della ventunesima edizione di Holiday Barometer, ricerca che indaga le abitudini europee in materia di viaggi e vacanze. Finalmente, dopo gli anni di incertezza vissuti a causa della pandemia, torna la voglia di viaggiare: il 76% (+9% rispetto al 2021) degli italiani dichiara che andrà in vacanza, a differenza del 31% degli europei, e il 36% ha già prenotato il suo prossimo viaggio. In generale, il numero degli europei che viaggeranno nell’estate 2022 è più consistente rispetto ai livelli precedenti alla pandemia e l’Italia si conferma fra i Paesi con la crescita più consistente, insieme a Portogallo, Spagna, Polonia e Svizzera. Oltre la metà degli italiani anche quest’anno resterà nel Belpaese (65%), ma tornano a crescere i viaggi oltreconfine: il 31% sceglie infatti l’estero per le proprie vacanze, con un incremento del +12% rispetto al 2021. Mete preferite sono le classiche Spagna (per il 10% del campione), Francia (7%) e Grecia (6%). La vacanza al mare resta sempre al primo posto con il 66% delle preferenze, mentre crescono le città d’arte (22%, con un aumento del 5% rispetto al 2022). In espansione anche il numero di chi si sposterà in aereo (il 30%, +12% rispetto al 2021), ma l’auto privata resta il mezzo più utilizzato (58% del campione), seppure in calo di 12 punti.

Fra le diverse tipologie di sistemazioni, l’hotel si conferma la scelta preferita dai viaggiatori (per il 44%, in aumento di 6 punti rispetto al 2021), seguito dalle case vacanza (alloggio preferito dal 29% degli intervistati, -4% rispetto all’estate scorsa). Crescono tuttavia anche i costi e di conseguenza il budget medio a disposizione, aumentato del 10% rispetto al 2021 e pari a 1.740 euro, di poco inferiore alla media europea di 1.805. L’Italia resta la meta di viaggio europea preferita da austriaci, tedeschi, svizzeri e polacchi, confermandosi tra le destinazioni più amate insieme a Spagna e Francia. La ricerca ha anche sottolineato quanto gli italiani siano convinti, più di tutti gli altri popoli europei, che la pandemia da Covid-19 abbia avuto un forte impatto sulle proprie abitudini di viaggio, in controtendenza rispetto al calo registrato nel resto d’Europa e negli Stati Uniti. L’Italia è anche fra i Paesi del Sud Europa, con Spagna e Portogallo, in cui l’indagine registra una delle maggiori percentuali di persone (45%) che dopo la pandemia ritengono importante sottoscrivere un’assicurazione di viaggio durante le proprie vacanze, in particolare per la possibilità di essere informati sulla situazione Covid 19 prima della partenza e durante il viaggio. In aumento, secondo l’Holiday Barometer 2022, anche coloro che ritengono condizione necessaria per viaggiare il rispetto di regole di distanziamento sui mezzi di trasporto e nelle sistemazioni scelte, e la possibilità di effettuare un tampone prima di partire.
 
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli