L'America si scopre povera di litio, parte la corsa per nuove miniere

- di: Brian Green
 
Il litio è un metallo che si sta dimostrando essenziale per l'industria, soprattutto tecnologica. Da questa evidenza deriva l'impegno degli Stati Uniti per produrne di più, perché il Paese avrà bisogno di molto più litio per raggiungere i suoi obiettivi di energia pulita. Ma, in questa corsa, il Paese dovrà affrontare una serie di sfide da parte di ambientalisti, gruppi indigeni e autorità di regolamentazione del governo.
Sebbene le riserve di siano ampiamente distribuite in tutto il mondo, gli Stati Uniti ospitano solo una miniera attiva, in Nevada. L'elemento è fondamentale per lo sviluppo di batterie ricaricabili agli ioni di litio, chiave per ridurre le emissioni di carbonio dai veicoli.

Gli Stati Uniti sono a corto di litio

La domanda mondiale di litio è stata di circa 350.000 tonnellate nel 2020, ma la previsione è che salirà in modo esponenziale sino al 2030. Nuovi e potenziali progetti di estrazione di litio sono in varie fasi di sviluppo in diversi Stati americani, tra cui il Maine, Carolina del Nord, California e Nevada.
Gran parte del litio mondiale proviene dal Sud America e dall'Australia e la Cina domina la catena di approvvigionamento mondiale delle batterie agli ioni di litio. Gli Stati Uniti producono meno del 2% della fornitura mondiale di litio, sebbene abbiano circa il 4% delle riserve. Le più grandi riserve del mondo si trovano in Cile.

L'espansione della produzione nazionale di litio comporterebbe l'estrazione a cielo aperto o l'estrazione di salamoia, che comporta il pompaggio in superfice del liquido composto da acqua e sali, arricchito da minerali. Gli oppositori hanno espresso preoccupazione sul fatto che i progetti potrebbero danneggiare le sacre terre indigene e mettere a repentaglio ecosistemi fragili e fauna selvatica. Ma i progetti potrebbero anche avvantaggiare l'ambiente a lungo termine, eliminando dalla strada le auto alimentate da combustibili fossili.

Il litio, il metallo più leggero sulla Terra, è stato scoperto dal chimico svedese Johan August Arfwedson più di 200 anni fa. Da allora, il litio e i suoi composti sono stati utilizzati in tutto, dalla medicina psichiatrica al grasso lubrificante. Ma l'interesse è esploso negli ultimi anni con il suo utilizzo in batterie ricaricabili per auto elettriche e ibride, utensili elettrici, laptop e telefoni cellulari.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli