Covid-19: Biden rilancia green pass e politiche più dure contro variante Delta

- di: Brian Green
 
Mentre in Italia si assiste al grottesco balletto sui limiti che deve avere il green pass, con la Lega ormai schierata con l'opposizione di Fratelli d'Italia, negli Stati Uniti il presidente Biden dovrebbe spiegare, oggi, alla vigilia del rientro di molti americani nelle scuole e negli uffici, il piano della sua amministrazione per fare pressione sulle imprese private, sulle agenzie federali e sulle scuole affinché adottino le certificazioni sanitarie e politiche di test più rigorose, mentre la variante Delta continua a diffondersi nel Paese.

Nelle ultime ore, infatti, il numero di contagi ha superato i 150.000 per la prima volta dalla fine di gennaio, con gli ospedali delle aree più colpite soffocati dai nuovi ricoveri e con circa 1.500 decessi al giorno.
Non ci sono ancora anticipazioni sul piano che Biden spiegherà e che è stato redatto sulla base delle informazioni fornite dai consulenti del presidente ed aggiornate sino ai dati di ieri. Anche se non si conoscono i contenuti del discorso di Biden, la convinzione generale è che il presidente ribadirà la convinzione che l'unico modo per fare tornare il Paese alla normalità è vaccinare il maggior numero possibile di persone.

"Sappiamo che l'aumento delle vaccinazioni fermerà la diffusione della pandemia, la terrà sotto controllo e riporterà le persone alla vita normale", ha detto mercoledì ai giornalisti Jen Psaki, addetto stampa della Casa Bianca. "Questo è il nostro obiettivo, quindi vogliamo essere specifici su ciò che stiamo cercando di raggiungere".

Anche se i numeri della campagna vaccinale sembrano confortanti (in agosto circa 14 milioni di persone hanno ricevuto la prima dose, quattro milioni in più rispetto al numero registrato a luglio), un numero considerevole di persone risulta non vaccinato. Secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, circa il 27% della popolazione statunitense di età pari o superiore a 12 anni non ha ricevuto alcuna vaccinazione contro il Covid-19. Questa percentuale, poi, in alcuni Stati sale in modo inquietante. Come in Texas (che ha il 42% della popolazione non vaccinata) e la Florida (il 38%).
Sono invece 1.300.000 le persone che hanno ricevuto una terza vaccinazione, dopo che è stata avviata una nuova campagna che riguarda i soggetti deboli (come gli immunodepressi). Biden, in proposito, avrebbe accantonato per il momento l'idea di avviare per gran parte della popolazione la campagna per la terza dose.
  • Nessun record presente in archivio
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli