Borsa: solo Milano (+04%) continua la corsa a meta' seduta, attesa per dati Usa

- di: RCor
 
Le Borse europee sono fiacche a meta' seduta, nonostante gli acquisti su auto e banche, prima della pubblicazione del rapporto mensile sul mercato del lavoro Usa, ma spicca Piazza Affari (+0,4%) grazie ai finanziari e ai risultati di Intesa Sanpaolo appena diffusi. Dopo una buona partenza, i listini hanno rallentato azzerando i guadagni (solo Francoforte resta a +0,15%) facendo una pausa dai rialzi in serie delle ultime sessioni alimentati dalla scommessa sullo stop alla stretta monetaria da parte delle banche centrali. E' proseguita invece la discesa dei rendimenti dei titoli di Stato: il decennale italiano e' in area 4,54% mentre il Treasury e' al 4,65%. Sul listino milanese prosegue il rally di Nexi (+5,5%), titolo sensibile al tema dei tassi (la concorrente francese Worldline sale del 5,5%) ma anche all'interesse dei fondi di private equity per il settore dei pagamenti. In luce il risparmio gestito (+3,3% Finecobank, +1,6% Banca Mediolanum, +3,4% Anima dopo i conti) e le banche con Intesa (+1,6%) e Mps (+1,4%). Risposta positiva del mercato anche ai conti di Ferrari (+1,4%). Le vendite colpiscono Tenaris (-1,8%), ieri la migliore, e Tim (-1,5%) mentre stanno per partire le riunioni del cda che porteranno a una decisione sull'offerta di Kkr per la rete. In calo Generali (-0,8%) col comparto assicurativo dopo i risultati di Axa e di Swiss Re. Sul mercato valutario l'euro risale ancora in area 1,065 dollari. In rialzo i prezzi del petrolio con il Brent gennaio a 87,5 dollari al barile e il Wti dicembre a 83,2 dollari al barile. Gas in rialzo a 48,7 euro al megawattora.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli