Deliveroo, boom di ristoranti affiliati: +280% in un anno

 
Il settore della ristorazione in Italia continua a soffrire per le misure messe in atto per contrastare i contagi da Coronavirus e una delle vie più utilizzate dai locali che hanno riaperto dopo i mesi di lockdown per recuperare il fatturato perso è quella delle consegne.

Se alcuni hanno provato ad adattarsi all'esigenza usando risorse interne, sono anche di più i profili che hanno scelto di affidarsi alla piattaforma Deliveroo. Il virtual brand specializzato nella consegna di food & beverage ha visto una crescita imponente nella penisola in questi 12 mesi.

Lo rivela il Sole24Ore che analizza i numeri pubblicati dalla stessa piattaforma nata nel 2013 e arrivata in Italia esattamente tre anni fa: i ristoranti "virtuali" sono cresciuti nel nostro paese e con loro anche il numero di ordini.

Ad oggi su Deliveroo sono presenti 464 ristoranti virtuali in 41 diverse città italiane, addirittura +363 rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso registrando quindi una crescita del 280%. Stesso discorso per gli ordini online che in questo anno sono saliti del 150%.

Matteo Sarzana, general manager di Deliveroo Italia, ha commentato durante la festa per il terzo anniversario della sua istituzione dando una spiegazione sul concetto stesso di Virtual Brand: "Si tratta di una nostra innovazione che permette l'apertura di un vero e proprio ristorante virtuale che è presente esclusivamente sulla piattaforma su cui si trova un nuovo brand e anche un diverso menù rispetto a quello che è possibile avere nel ristorante fisico. Parliamo quindi di un canale di fatturato parallelo che permette di soddisfare una nuova domanda e un target diverso da quello usuale. A questo si associa un aumento in media del fatturato di circa il 160% nel primo mese. E questo è solo uno dei tanti modi in cui Deliveroo riesce ad aiutare e sostenere il mondo della ristorazione".

Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli