Saipem, il presidente Caio: "Segnali positivi dall'economia"

 
Saipem rappresenta un'eccellenza nel panorama economico italiano: nata ufficialmente nel 1956, la società che opera nel settore della creazione di infrastrutture nel campo petrolifero e gassifero è riuscita nei decenni a imporsi come una delle realtà più importanti dell'intero pianeta con Bloomberg che l'ha descritta come la quinta compagnia nel suo campo in tutto il mondo.

Questo è un periodo molto complicato per qualsiasi azienda e l'orizzonte di una possibile ripresa è difficile da vedere, almeno per il momento. Ma secondo Francesco Caio ci sarà la possibilità di una ripartenza con buone basi.
Il presidente di Saipem ha parlato in un'intervista rilasciata all'Adnkronos e ha analizzato i mesi inevitabilmente influenzati dalla pandemia mondiale e quelli che attendono le realtà economiche del nostro paese.

"Stiamo attraversando un periodo molto delicato" - spiega Caio - "in cui persistono ancora elementi di incertezza. Eppure ci sono chiaramente dei segnali positivi, è questo il momento di puntare su grande progettualità con una prospettiva di lungo termine in modo da rendere stabile la ripresa e ridurre questa incertezza. Certamente il Covid ha disseminato lutti e dolore in tutto il modo ma dobbiamo sfruttare l'opportunità di ricostruire il pianeta in maniera più equa e sostenibile: la guardia va tenuta ancora alta ma con un orizzonte concreto di sviluppo sarà poi più facile gestire i lunghi mesi che ci separano dalla creazione di un vaccino".

Il presidente di Saipem ha poi aggiunto: "La ricostruzione dell'Italia deve per forza passare attraverso progetti fatti per il bene comune, in particolare la green economy. È questo il momento per darci obiettivi lungimiranti come società che riguardano il cambiamento climatico globale, la transazione delle fonti di energia e il processo di digitalizzazione del paese".

Tutti traguardi che la sua azienda si pone da tempo: "Saipem lavora da anni sulla transazione energetica, dal gas alle rinnovabili con attenzione all'eolico offshore. Anticipare i cambiamenti per fornire soluzioni all'avanguardia ai nostri clienti è sempre stato nel nostro DNA, da sempre lavoriamo per dare loro modi tecnologicamente avanzati per rendere sostenibili i loro impianti e i loro processi lavorativi".

Il futuro visto da Francesco Caio quindi dipenderà dalle scelte che saranno fatte in questi mesi: "Decisioni chiare sui grandi progetti creeranno le condizioni per un lavoro spedito e trasparente con la costruzione del Ponte Morandi come perfetta dimostrazione, lo stesso vale per le riforme per la ripartenza dell'Italia. L'annuncio della riforma fiscale da parte del Governo punta in questa direzione, percorrere la strada della semplicità però richiede coraggio e senso di responsabilità".
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli