Elezioni 2022 - Chi ha detto cosa (5 agosto)

- di: Diego Minuti
 
Mario Draghi

Oggi alla fine del Consiglio dei Ministri ho fatto tanti auguri di buone vacanze a quelli che non hanno la campagna elettorale e gli auguri a tutti quelli che devono farla, che si verifichino desideri e sogni. Sono molto vicino a loro

Pier Paolo Sileri, sottosegretario alla Salute

Essendo libero mi concentrerò sui dossier da completare. Consegnerò tutto a chi mi seguirà. È la stessa cosa che facciamo noi medici quando completiamo il turno della notte. Al mattino affidiamo la cartella completa al collega che ci succede e gli spieghiamo ogni dettaglio sui nostri pazienti.

Guido Crosetto

Il compito principale di un partito conservatore in Italia oggi è far sì che non si perda il tessuto economico del Paese, la sua capacità manufatturiera e produttiva. Va reso questo Paese fertile per gli investimenti italiani e stranieri. E tutti sappiamo benissimo che servirà lo scudo della Bce per difendere i nostri titoli pubblici, come che si investirà il 2% annuale del Pil come previsto dal Pnrr

Giuseppe Conte

Le nostre priorità non sono le ammucchiate elettorali. Ci interessa difendere con le unghie e con i denti temi per cui ci siamo impegnati con i cittadini

Enrico Letta

Al voto chi sceglierà tra due idee alternative di Italia: la nostra e quella delle destre. Vogliono un Paese fuori dall'Europa che comprime i diritti civili e straccia gli impegni sull'ambiente. Ma il 25 settembre vincono le idee. Le nostre.

Giorgia Meloni

Veti incrociati, litigi e programmi inconciliabili fra loro. Gli unici punti in comune tra i partiti di sinistra sono la bramosia di poltrone e la volontà di spalancare le porte all'immigrazione irregolare. Con loro al governo l'Italia sarebbe paralizzata.

Piero Ignazi

Non solo il Pd ha ceduto sul programma, ma ha pure garantito un numero esorbitante di seggi uninominali a formazioni minuscole o virtuali come + Europa e Azione.

Michele Ainis

Ora la posta in palio è ben più alta, tocca il cuore stesso dello Stato. Presidenzialismo, ecco la parola, E dunque una Costituzione riscritta dalla testa ai piedi, come promette la destra guidata da Giorgia Meloni, vincitrice annunciata di questa tornata elettorale. Anzi un superpresidenzialismo. Giacchè nel 2019 Fratelli d'Italia ha raccolto firme nelle piazze attorno ad una proposta estrema, secondo la quale il presidente della repubblica presiede il Consiglio dei ministri.

Nicola Fratoianni

Agenda Draghi? Non esiste. Lo ha detto Draghi stesso. Povero Calenda, deve correre in cartoleria a comprarsene un'altra. Noi intanto lavoriamo per un'Italia più giusta e più verde.

Benedetto Della Vedova

Draghi stava lavorando benissimo, nell'interesse dell'Italia e dell'Europa. Sono passati 15 giorni, ma la differenza tra chi lo voleva mantenere a Palazzo Chigi e chi ha la responsabilità di averlo mandato via resta. Potevamo stare in grazia di Dio altri 7/8 mesi e invece, in modo autolesionistico, abbiamo fatto questo autogol. Salvini, Berlusconi e Conte hanno questa responsabilità politica gravissima".

Carlo Calenda

In tutta questa legislatura sono stato l'unico a non allearmi con il M5s. I 5 Stelle hanno avvelenato il dibattito italiano, hanno fatto disastri. Mi sono stancato di vedere la gente che distrugge invece di costruire, loro sono i campioni della distruzione e con loro non ci voglio avere niente a che fare. Con il M5s io non farò mai un governo politico.

Matteo Renzi

In questa campagna elettorale Letta è il migliore alleato della Meloni. La destra oggi è nettamente in vantaggio, la sinistra per fermarla avrebbe dovuto fare delle proposte serie e una alleanza seria, invece si è messa in testa di costruire una marmellata indistinta con delle proposte che non vanno contro la Meloni, ma la blindano.

Giuseppe Conte

L'ammucchiata che va da Letta a Calenda fino alla Gelmini parla tanto di ''agenda Draghi''- Ma qualcuno ha capito cosa è questa agenda Draghi? L'ha vista scritta da qualche parte? S parla anche di ''metodo Draghi''. Qual è questo metodo? Non dire nulla e poi presentarsi in parlamento e dire ''faccio io, decido io''?
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli