Elezioni 2022 - Chi ha detto cosa (6 settembre)

- di: Diego Minuti
 
Enrico Letta

La campagna elettorale sta facendo vivere delle cose allucinanti. Mi sento di chiedere uno stop a tutto quello che sta avvenendo. Fermiamoci, fermatevi. Dal tweet della Meloni con l’immagine della donna ucraina violentata o la scena del consigliere leghista di Firenze. Siamo oltre la decenza, siamo oltre l’immaginabile. Credo sia giusto che denunciamo tutto questo.

Giorgia Meloni

Non può essere una eresia dire che il Pnrr non può essere perfezionato: è previsto nella norma".

Liliana Segre

Finimmo ad Auschwitz, per la sola colpa di essere nati. Per qualche strano disegno del destino, io fui tra i sopravvissuti, ma trovai grande difficoltà al ritorno da Auschwitz, grande difficoltà a parlarne, grande difficoltà a far credere anche a quei parenti che ritrovai, e che mi amavano, quello che avevo visto con i miei occhi e che per i casi strani della vita ero ancora viva per raccontare. Ma di queste cose è difficile parlare. O si ha la fortuna di riuscire a scrivere come Primo Levi, come altri che sono riusciti a fare dei diari, oppure si tace per tanti, tanti, tanti anni. E quando si racconta, non si sa se chi ti ascolta stia credendo a quella testimonianza

Giulio Tremonti

In dieci anni, da Monti a Draghi, l’Istat ha fotografato un aumento della povertà raddoppiato anno dopo anno. Uno dei motivi, per quanto il meccanismo non funzioni come doveva, che dovrebbe imporre prudenza rispetto ai ragionamenti sull’abolizione del reddito di cittadinanza

Carlo Calenda

L’Italia ha bisogno di un grande partito liberale, popolare e riformista. Il PD insegue i 5S e SI su rafforzamento RDC, Dote ai 18enni, Patrimoniale, No al gas. La destra promette 180 miliardi di deficit, nazionalizzazioni ed è a giorni alterni filo Putin o filo Orban.

Silvio Berlusconi

13 anni fa, inaugurai il rigassificatore di Rovigo. Già allora, aveva lo scopo di ottenere l'autosufficienza energetica e renderci cosi indipendenti dall'estero. Purtroppo i governi che sono venuti dopo hanno bloccato tutto.

Matteo Renzi

Oggi vogliono tutti abolire o modificare il reddito di cittadinanza, perché non funziona. Qual è l'alternativa? Il jobs act, 1 milione 300 mila posti di lavoro, industria 4.0, gli interventi a favore di chi assume, l'Ace, e l'Irap costo del lavoro. Tutte misure concrete. Però, quando andate a votare, se pensate al reddito di cittadinanza, ricordatevi che la destra ha Salvini, che ha votato il reddito, che la sinistra ha Di Maio, che voluto il reddito, e poi ci sono i 5 Stelle con Conte, padre del reddito. E poi ci siamo noi con Calenda, gli unici ad avere un'idea diversa, un'idea di un'Italia sul serio".

Mara Carfagna

La destra è divisa su tutto, come può governare? Matteo Salvini vuole ridiscutere le sanzioni alla Russia; Giorgia Meloni lo smentisce, ''non saremo l’anello debole con la Russia''. A chi dare credito? Sulla politica estera una coalizione non può avere posizioni opposte, serve serietà!

Marta Fascina

Mi risulta davvero difficile individuare un ordine di importanza tra gli innumerevoli successi ottenuti dal presidente Berlusconi nella sua veste di politico: aumento delle pensioni minime, abolizione dell'Ici sulla prima casa, accordo Nato-Russia a Pratica di Mare, che ha posto di fatto fine alla guerra fredda, riduzione drastica dell'immigrazione clandestina attraverso accordi con i Paesi del Nord Africa, riduzione della pressione fiscale sotto il 40% (mentre oggi supera il 43%), divieto di fumo nei locali pubblici, abolizione della leva obbligatoria. Potrei continuare a lungo... Il nostro presidente ha raggiunto risultati, in tutti i campi nei quali si è cimentato, che nessun altro premier ha mai conseguito.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli