Generalfinance: crescita in doppia cifra per l'utile netto nel 2022

- di: Daniele Minuti
 
Generalfinance continua nella sua crescita: il 2022 per l'azienda si è aperto con la quotazione sul segmento STAR nel mercato di Euronext Milan durante il primo semestre, con un ammontare complessivo collocato pari a 38,5 milioni di euro (di cui 20,2 milioni di euro a rafforzamento patrimoniale), mentre l'esercizio relativo all'intero anno ha visto un utile netto adjusted salire a 12,1 milioni di euro, in crescita di 28 punti percentuali su base annuale.

Generalfinance: crescita in doppia cifra per l'utile netto nel 2022

I dati del progetto di bilancio 2022, approvati dal Consiglio di Amministrazione di Generalfinance, confermano l'elevata qualità del credito, con un NPE ratio lordo a 0,35% e un costo del rischio a 7 basis point. Il monte dividendi proposto all’assemblea ammonta a 5,4 milioni di euro, con un payout del 50% circa e un dividend yield al 6%.

Capitolo Performance reddituale: il margine di intermediazione arriva a 30,9 milioni di euro, in crescita del 29% su base annuale, mentre viene registrata una crescita del 28 % dell'utile netto adjusted, salito a 12,1 milioni di euro.

Il cost/income ratio adjusted  si attesta al 38% (41% nel 2021) mentre il ROE adjusted è pari al 26%, in forte crescita su base annua. Notevole inoltre la crescita del core business, col flusso di crediti erogati salito del 50% sul 2021, fino a 1.674 milioni di euro, con turnover a 2.009 milioni di euro, in aumento di 43 punti percentuali su base annuale. 

Massimo Gianolli
, Amministratore Delegato di Generalfinance (nella foto), ha commentato: "Il 2022 è stato un anno fondamentale nella vita della nostra azienda; abbiamo completato, d’intesa con il nostro azionista Crédit Agricole Italia, l’operazione di quotazione delle azioni Generalfinance su Euronext Milan, Segmento Euronext STAR Milan, operazione per noi strategica, in quanto ci ha consentito di raccogliere 20 milioni di euro di nuovo capitale. Abbiamo successivamente approvato un nuovo piano industriale triennale, con il quale intendiamo crescere ulteriormente nell’ambito della nostra attività caratteristica, il finanziamento delle imprese distressed attraverso lo smobilizzo del capitale circolante. Da un punto di vista commerciale, nell’anno abbiamo registrato una forte crescita del flusso di erogazioni, pari a 1.674 milioni di euro, +50% rispetto sul 2021, con ricavi in aumento del 29%; ciò a conferma del costante trend di crescita, in un contesto di carenza di liquidità per le imprese distressed o con rating bassi - nostro target di clientela - che hanno limitato accesso o non hanno accesso al credito bancario, concentrato prevalentemente su controparti a basso rischio o su finanziamenti a MLT garantiti dallo Stato. l merito va al mio team e a tutti i stakeholder di Generalfinance che ringrazio sentitamente".
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli