Generalfinance chiude il semestre con un utile netto adjusted a +47%

- di: Daniele Minuti
 
Il primo semestre del 2022 è stato un periodo di svolta per Generalfinance, sensazione confermata dai buoni risultati contenuti nella relazione finanziaria al 30 giugno 2022 approvata dal Consiglio di Amministrazione.

Il Cda di Generalfinance ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022

Il margine di intermediazione del periodo selezionato, che ha visto anche la quotazione su Euronext Milan, raggiunge quota 14,6 milioni di euro, salendo di ben 39 punti percentuali su base annuale. 

L'utile netto adjusted invece si attesta a 5,7 milioni di euro, crescendo addirittura del 47% rispetto allo stesso periodo del 2021, con un utile netto che invece è pari a 4,9 milioni di euro (in salita di 27 punti percentuali).

Il Cost/income ratio adjusted arriva al 40%, scendendo di 7 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre il ROE adjusted del semestre è al 25%, partendo dal 35% del semestre iniziale del 2021.

Numeri che si accompagnano a una solida crescita del core business: il flusso di crediti erogati sale dell'80% sul primo semestre dello scorso anno, arrivando a 777 milioni di euro (Turnover a 933 milioni di euro, in aumento di 71 punti percentuali su base annuale). Inoltre, la nota ufficiale specifica che circa il 76% delle anticipazioni coperte da garanzia assicurativa avvengono tramite la collaborazione strategica con Allianz Trade.

Massimo Gianolli, Amministratore Delegato di Generalfinance (nella foto), ha commentato: "Nel primo semestre del 2022 abbiamo completato, d’intesa con il nostro azionista Crédit Agricole Italia, l’operazione di quotazione delle azioni Generalfinance su Euronext Milan, Segmento Euronext STAR Milan, operazione per noi strategica, in quanto ci ha consentito di raccogliere 20 milioni di Euro di nuovo equity, destinato a finanziare il piano di crescita previsto nei prossimi tre anni nell’ambito della nostra attività caratteristica, il finanziamento delle imprese distressed attraverso lo smobilizzo del capitale circolante. Con la quotazione, sono entrati nella compagine societaria di Generalfinance investitori e partner istituzionali e industriali di primario standing, che ci aiuteranno nel percorso di sviluppo delineato. Da un punto di vista commerciale, nel semestre abbiamo registrato una forte crescita del flusso di erogazioni, pari a 777 milioni di euro nel primo semestre, +80% rispetto allo stesso periodo del 2021, con ricavi in aumento del 39%. Continuiamo a crescere in un contesto di carenza di liquidità per le imprese distressed o con rating bassi - nostro target di clientela - che hanno limitato accesso o non hanno accesso al credito bancario, concentrato prevalentemente su controparti a basso rischio o su finanziamenti a MLT garantiti dallo Stato. Sulla base di tali risultati ci sentiamo confidenti di poter realizzare risultati superiori alla guidance per l’esercizio in corso, fornita al mercato in sede di IPO".
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli