La McLaren abbandona la benzina: dal 2030 solo motori elettrici

 
È una giornata storica per la McLaren, che ha deciso di dare una svolta epocale al suo marchio: fra 10 anni infatti la casa automobilistica nata in Gran Bretagna smetterà di produrre macchine con motori alimentati a benzina.

L'annuncio arriva da un'intervista rilasciata dall'amministratore delegato Mike Flewitt sulle pagine del Financial Times: "Continueremo a produrre motori ibridi, quindi sia a benzina che elettrici, ancora per dieci anni e li venderemo per 15. Ma a partire dal 2030 abbiamo scelto di produrre unicamente automobili elettriche e siamo sicuri che entro pochi anni gran parte del settore si accoderà a noi per questo cambiamento".

In questi anni McLaren sta dominando nel settore delle corse automobilistiche e ha una forte ripresa anche negli indici di gradimento per quanto  riguarda le macchine sportive stradaku, questo passo rischia di essere uno spartiacque: molte altre aziende del campo sportivo hanno discusso la possibilità di eliminare gradualmente i motori a benzina o ibridi dalla produzione ma la quella britannica è la prima a dare una calendarizzazione così precisa (Aston Martin e Ferrari hanno accennato questo scenario ma senza dare certezze).

Stando a quanto dichiarato da Flewitt, il lancio sul mercato del primo modello totalmente elettrico arriverà dopo il 2025 e McLaren si pone comunque l'obiettivo di produrre in Gran Bretagna il 60% delle proprie automobili, molto di più rispetto a tutte le altre imprese del Regno Unito.

La decisione arriva in un momento estremamente per il settore che ha subito un crollo delle vendite per la pandemia da Coronavirus e l'ad di McLaren è convinto che "Prima del 2023 l'industria del lusso non tornerà ai livelli precedenti". Ma nonostante le grandi difficoltà, l'azienda automobilistica ha deciso di non fermarsi in un processo di cambiamento che probabilmente sarà presto intrapreso da tutti gli altri grandi marchi del suo settore.
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli