Azimut Libera Impresa SGR acquisisce l’80% di C.B.G. Acciai. A Hld e Ali una quota di minoranza

- di: Barbara Leone
 
Azimut Libera Impresa SGR ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisto di una quota di maggioranza di C.B.G. Acciai. Mentre una quota di minoranza è stata acquisita da Hld Groupe, gruppo di investimento lussemburghese, e Ali. Azimut, che è uno dei principali Gruppi indipendenti in Europa operante dal 1989 nel settore del risparmio gestito, ha acquistato l’80% del Gruppo Acciai, a cui rimane comunque una quota di minoranza reinvestita dalla famiglia Filippini Fantoni. Il Gruppo, fondato nel 1966, occupa una posizione di leadership nella lavorazione, trasformazione e commercio di lame in acciaio: per stampa imballaggi flessibili, legno, carne, pietra e, di recente, è entrato nel settore del riciclaggio dei rifiuti. Ed ha chiuso il 2021 con un volume di affari pro-forma pari a 50 milioni, e con un Ebitda di circa 15 milioni. Ad oggi  il Gruppo Acciai controlla undici società oltre alla capogruppo e si è espanso progressivamente negli anni, sia grazie ad una solida crescita organica anche durante la pandemia, sia a una mirata strategia di acquisizioni. L’attività produttiva è svolta tramite nove impianti a elevato livello di automazione e i suoi prodotti vengono distribuiti a livello globale in più di 100 Paesi. L’operazione ha l’obiettivo di supportare il gruppo C.B.G. Acciai nel proprio percorso di crescita a livello nazionale e internazionale tramite acquisizioni di ulteriori realtà di eccellenza in linea con il percorso già intrapreso dal management negli ultimi anni.

“Siamo orgogliosi di portare avanti - ha detto l’Amministratore Delegato di  C.B.G. Acciai Uberto Filippini Fantoni - il percorso di sviluppo e crescita di C.B.G. Acciai che negli ultimi anni ha consolidato sempre di più la propria posizione nel mondo delle lame di alta precisione. Riteniamo Ali e Hld i partner ideali per supportare il percorso di crescita che vogliamo effettuare sia per linee interne sia attraverso mirate acquisizioni in Italia e all’estero”. Mentre Marco Belletti, Amministratore Delegato di Azimut Libera Impresa, ha commentato: “L’investimento in C.B.G. Acciai, realizzato tramite i due fondi Demos 1 e Ophelia, segna un altro passo importante nella strada intrapresa da Azimut Libera Impresa dedicata agli investimenti in economia reale per i clienti del gruppo Azimut. C.B.G. Acciai si aggiunge al portafoglio di partecipazioni di Azimut Libera Impresa ampliando la diversificazione per settore industriale. Siamo felici di poter supportare il gruppo C.B.G. Acciai nella prossima fase di crescita”.

“Il gruppo C.B.G. Acciai - ha commentato Marco Bernardi, partner di Azimut Libera Impresa - è una eccellenza italiana nella lavorazione, trasformazione e commercio degli acciai, con particolare riferimento alla produzione di lame per seghe a nastro di ogni tipo. Diversificata sia a livello di prodotto - 5 verticali (stampa imballaggi flessibili, legno, carne, pietra e riciclo) che geografico – esporta per circa il 70% del fatturato in più 100 paesi. Siamo lieti di affiancarci, insieme ad HLD, all’imprenditore Uberto Filippini Fantoni nella prossima fase di crescita del gruppo, con l’obiettivo di continuare la strategia di crescita per linee esterne sia in Italia che all’estero. Un ringraziamento particolare al Cfo Federico Scalaberni per la preziosa regia dell’operazione”. Infine Alessandro Papetti, Partner di Hld, che ha aggiunto: “C.B.G. rappresenta una interessante opportunità di investimento in linea con le nostre strategie di sviluppo in Italia, su un’azienda leader e con grande potenziale di espansione internazionale. Insieme ad Ali e Uberto Filippini abbiamo da subito condiviso con grande facilità vedute ed obbiettivi strategici ambiziosi, ai quali ci dedicheremo insieme con grande energia”.
 
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli