Grandi eventi d’autunno: in mostra gli artisti più amati, da Van Gogh a Warhol

- di: Barbara Bizzarri
 
Si preannuncia un autunno all’insegna della grande arte, con importanti progetti espositivi a Milano, Genova, Firenze e Roma dedicati a nomi immortali, da Rubens a Van Gogh, da Escher a Warhol. Si parte da Milano dove, dal 4 ottobre al 26 febbraio 2023, Palazzo Reale ospiterà la prima retrospettiva in Italia su Max Ernst (1891-1976). In rassegna, oltre 400 tra dipinti, sculture, disegni, collage, fotografie, gioielli e libri illustrati, alcuni non esposti al pubblico da parecchi decenni. Promossa e prodotta dal Comune di Milano-Cultura e da Palazzo Reale con Electa in collaborazione con Madeinart, curata da Martina Mazzotta e Jürgen Pech, la mostra racconta Ernst pittore, scultore, incisore, poeta e teorico dell'arte come un umanista nell’accezione neorinascimentale, svelandone temi e sperimentazioni. Ancora a Milano, la Fabbrica del Vapore dal 22 ottobre al 26 marzo 2023 è luogo di elezione per la mostra "Andy Warhol. La pubblicità della forma", a cura di Achille Bonito Oliva e con la collaborazione di Edoardo Falcioni: dipinti originali, opere uniche, disegni, polaroid, fotografie e autentici cimeli come le cover originali disegnate e autografate da Warhol. Oltre 300 opere che ricostruiscono i periodi storici contraddistinti dalla visione di un artista che ha rivoluzionato l’arte. 

A Genova, dal 6 ottobre al 22 gennaio 2023, Palazzo Ducale accoglie il maestro del Barocco Peter Paul Rubens per narrare la permanenza in città dell’artista durante il periodo di massimo splendore della Superba: "Rubens a Genova", a cura di Nils Büttner e Anna Orlando presenta 150 opere, tra cui una ventina di Rubens, per raccontare il contesto culturale e artistico della città nel 1600. Nel percorso anche disegni, incisioni, arazzi, arredi, volumi antichi e perfino abiti, accessori femminili, gioielli e le opere di artisti con cui Rubens entrò in contatto. Prodotta dal Comune di Genova con la Fondazione Palazzo Ducale per la Cultura ed Electa, il progetto nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Peter Paul Rubens, Palazzi di Genova (1622). 

Dal 20 ottobre al 26 marzo 2023 al Museo degli Innocenti di Firenze, per il pubblico si apre la prospettiva sul mondo inquieto di Maurits Cornelis Escher con un’antologica di grande successo dedicata al grafico visionario che ha trasformato le scienze in arte: 200 opere, tra cui Mano con sfera riflettente (1935), Vincolo d'unione (1956), Metamorfosi II (1939), Giorno e notte (1938) e la serie degli Emblemata. Patrocinata dal Comune di Firenze con l'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, la mostra è curata da Mark Veldhuysen, CEO della M.C. Escher Company, e Federico Giudiceandrea, fra i più importanti esperti di Escher al mondo, e prodotta e organizzata da Arthemisia, in collaborazione con la M. C. Escher Foundation, Maurits e In Your Event.

Uno degli event più attesi della stagione è quello che dall'8 ottobre in Palazzo Bonaparte a Roma celebra Vincent Van Gogh alla vigilia dei 170 anni dalla nascita con i "Capolavori dal Kröller-Müller Museum". Attraverso 50 opere, fra cui alcuni pezzi celeberrimi come l'Autoritratto del 1887, il percorso curato da Maria Teresa Benedetti e Francesca Villanti si dipana attraverso una narrazione cronologica e ricostruisce periodi e luoghi che hanno contrassegnato la vita tormentata del grande artista: dall’Olanda al soggiorno parigino, da Arles fino a St. Remy e al soggiorno finale di Auvers-Sur-Oise. Con il patrocinio della Regione Lazio, del Comune di Roma - Assessorato alla Cultura e dell'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, l’esposizione è prodotta da Arthemisia, realizzata in collaborazione con il Kröller Müller Museum di Otterlo, e sarà visitabile fino al 26 marzo 2023. 
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli