Amici a quattro zampe, polizze cani e gatti: un mercato da oltre 1,3 mln di euro

- di: Barbara Bizzarri
 
I cani e i gatti italiani sono sempre più assicurati. A rilevarlo è un’indagine effettuata da Facile.it, che analizzando un campione di oltre 99mila preventivi effettuati sul proprio sito ha registrato una crescita delle polizze assicurative dedicate ai nostri amici a quattro zampe del 23% rispetto allo scorso anno. Considerando il numero di cani e gatti presenti nelle famiglie italiane e il costo di una polizza per gli animali domestici, Facile.it ha stimato che, per la sola copertura di responsabilità civile, questo mercato ha un valore potenziale di oltre 1,3 miliardi di euro. Tra le razze più assicurate in pole position troviamo il labrador retriver, che ha addirittura una polizza pensata ad hoc. Completano il podio il golden retriever e il bulldog.

Amici a quattro zampe, polizze cani e gatti: un mercato da oltre 1,3 mln di euro

Quarto posto per l’american staffordshire terrier e quinto per il maltese. Tra i gatti, invece, la vetta la conquista il gigantesco maine coon, seguito dal siberiano, dall’europeo, dal british shorthair e dal persiano. Tra le città con il maggior numero di amici pelosi assicurati spiccano Bergamo, Brescia e Padova per i cani, e Bologna, Brescia e Milano per i gatti. Le polizze assicurative vengono, ovviamente, stipulate in maniera volontaria sia per tutelare i propri animali che per far fronte ad eventuali problemi che possono causare a terzi. In Italia, infatti, non è obbligatorio assicurare i nostri pelosetti, diversamente da quanto succede, per esempio, in Spagna dove una recente normativa nazionale sul benessere animale ha reso obbligatoria un'assicurazione per tutti i proprietari di cani, oltre al fatto di dover anche seguire un corso per essere più preparati nella convivenza con loro. Ma quanto costa assicurare i nostri amici a quattro zampe? Secondo l’indagine effettuata da Facile.it sulle caratteristiche principali delle coperture presenti sul mercato i costi per una polizza, che copre sia la responsabilità civile che il rimborso delle spese veterinarie, partano mediamente dai 12 euro al mese.

Oltre al prezzo, tuttavia, sono tanti i fattori da tenere in considerazione. A cominciare dalla razza e dall’età. Nel primo caso alcuni prodotti assicurativi escludono esplicitamente determinate razze, considerate “pericolose”, dalla possibilità di sottoscrivere una copertura, mentre altri potrebbero applicare condizioni differenti e quasi sempre più care. Per quanto riguarda l’età determinate compagnie assicurano solamente animali di età maggiore ai 2 mesi ed inferiore ai 10 anni, anche se gli estremi possono variare a seconda del prodotto considerato. Alla tradizionale copertura contro eventuali danni arrecati a terzi (siano essi persone, altri animali o beni anche quando il nostro Fido viene affidato ad una persona esterna al nucleo familiare) e al rimborso delle spese in caso di malattia o infortunio, alcuni prodotti prevedono tutele aggiuntive in grado di fornire assistenza a 360 gradi all’animale e al suo padrone. Si va dalla consulenza telefonica di un veterinario al consulto di un nutrizionista specializzato, dalla consegna di farmaci e generi alimentari fino all’invio di un dog sitter nei casi in cui il padrone, a seguito di un infortunio o malattia, si trovasse nell’impossibilità di accudire il proprio amico peloso.

Il mercato assicurativo, inoltre, ha messo a punto diverse soluzioni pensate specificamente per tutelare gli animali in viaggio. E così alcuni prodotti proteggono il passeggero a quattro zampe in caso di sinistro stradale, altri mettono a disposizione una centrale operativa specializzata nell’organizzazione di vacanze pet friendly, altri ancora assistono i proprietari nel momento in cui si dovesse affrontare una malattia improvvisa o un infortunio all’animale, offrendo, tra le altre cose, l’assistenza veterinaria telefonica, la segnalazione di centri e cliniche specializzate più vicine al luogo di villeggiatura e la consegna a domicilio dei medicinali necessari. Ovviamente non bisogna dimenticare che, affinché l'assicurazione sia valida e possa intervenire in caso di bisogno, l'animale deve essere dotato di microchip (o tatuaggio, anche se oramai non si usa quasi più), possedere il libretto sanitario ed essere regolarmente vaccinato. Il che vuol dire che prima di sottoscrivere una qualsivoglia polizza assicurativa è necessario verificare attentamente i fogli informativi e controllare che le tutele di nostro interesse siano effettivamente incluse. Un’ultima curiosità che emerge dall’indagine effettuata dal portale riguarda i nomi. Luna, Mia, Kira, Zoe e Maya i più diffusi tra i cani. Luna e Mia sono anche i nomi più usati per i gatti, seguiti da Leo, Simba e Romeo.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli