Banca Ifis promuove arte e cultura col progetto "Ifis art"

- di: Redazione
 

Banca Ifis dimostra nuovamente il suo impegno nel valorizzare e promuovere arte e cultura nel nostro Paese: l'Istituto ha infatti presentato, nel contesto di Biennale Arte 2024 di Venezia, il progetto "Ifis Art", ideato Presidente, Ernesto Fürstenberg Fassio (nella foto) per raccogliere tutte le iniziative della Banca per salvaguardare la creatività e i suoi valori.

Banca Ifis promuove arte e cultura col progetto "Ifis art"

Il progetto ha un forte focus sul digitale (per rendere accessibile l'arte tramite modalità innovative), su partnership fra pubblico e privato (per supportare territori e comunità) e sostegno ai giovani.

Ifis Art si articola in diverse iniziative, partendo dalla collezione d'arte che Banca Ifis ha acquisito nel tempo, composta da oltre 100 opere di arte classica e contemporanea, alcune delle quali sono esposte nel Parco Internazionale di Scultura di Banca Ifis.
Dal 28 aprile di quest'anno, il parco sarà aperto al pubblico, che potrà visitarlo gratuitamente ogni domenica dopo prenotazione sull'applicazione "Ifis art", partecipando alle tante iniziative in programma: sarà infatti inaugurato 
il Public Program del Padiglione Italia alla Biennale Arte 2024 di Venezia con la nuova performance sonora di Massimo Bartolini, “Ballad for ten trees”, a cui seguiranno interventi di artisti come Nico Vascellari (al quale è stata dedicata da Banca Ifis anche una monografia antologica della produzione di performance e sculture, in uscita a giugno per Skira), workshop con artisti del Parco (Philip Colbert) e giornate di studio su tematiche collegate all’arte e all’ecosistema economico-culturale.

Ad accompagnare il progetto espositivo, Banca Ifis ha prodotto il volume “La Natura della Scultura contemporanea. Il Parco Internazionale di Scultura di Banca Ifis: storie, idee, visioni”, che racconta la secolare storia di Villa Fürstenberg e delle sue opere.

Tra i progetti più significativi di Ifis art c’è loperazione di recupero e restauro dell’opera di Banksy, The Migrant Child, una delle sole due opere dello street artist riconosciute in Italia. L’impegno di Banca Ifis, che ha accolto l’appello del Ministero della Cultura, ha l’obiettivo di custodire non solo il valore artistico, ma anche sociale dell’opera, riconosciuto come un simbolo di pace e speranza.

La Banca ha acquistato Palazzo San Pantalon, a Venezia, dove l’opera è apparsa nel 2019. Grazie a questa operazione, l’istituto restaurerà l’intero immobile e ne ripristinerà la bellezza originaria, trasformandolo in uno spazio espositivo dedicato soprattutto agli artisti più giovani, italiani e internazionali, e aperto alla comunità veneziana. In occasione della Biennale Arte 2024 di Venezia, per accendere un faro sul tema della salvaguardia e della tutela dei diritti dei bambini, degli esseri umani, Banca Ifis ha animato reso interattiva l’opera del celebre street artist inglese grazie all’installazione digitale “Light over Banksy - Human Rights First”, realizzata da Anderson Tegon e dal team creativo di Pepper’s Ghost. La proiezione sarà visibile ogni sera, dalle 21.30 alle 23.30, a partire da mercoledì 17 aprile fino a domenica 21 aprile sulla facciata di Palazzo San Pantalon in Campo Santa Margherita.

Il progetto punta inoltre a rendere più fruibile l'arte, con forte focus sull'innovazione: la Banca ha sviluppato un'app, già disponibile su App e Play Store, che racconta ogni opera di competenza dell'Istituto con video e contenuti inediti.

Dato l'obiettivo di stimolare riflessioni sul valore socio-economico di arte e cultura, Banca Ifis ha scelto di dedicare l’edizione 2024 del proprio osservatorio “Economia della Bellezza” al valore delle corporate collection e ai benefici sociali e produttivi generati da ambienti di lavoro in cui è presente l’arte.

Sempre nell’ambito delle partnership pubblico-privato, Banca Ifis ha collaborato con le Istituzioni esponendo, in occasione della mostra tenutasi a Lucca, “Antonio Canova e il neoclassicismo a Lucca”, 12 busti di Antonio Canova (1757-1822) che risultavano dispersi e che la Banca ha acquistato e riportato all’antico splendore dopo un attento lavoro di restauro. Con l’obiettivo di sostenere questo settore, la Banca ha scelto di affiancarsi a prestigiose manifestazioni internazionali di arte e cultura, tra le quali l’edizione 2023 di “Roma Arte in Nuvola”, la mostra “Banksy Painting Walls”, presso il museo M9 di Mestre, oltre alla sponsorizzazione del Padiglione Italia alla Biennale d’Arte 2024 di Venezia.

In linea con la missione del Social Impact Lab Kaleidos, nel quale si inserisce la progettualità Ifis art, Banca Ifis ha utilizzato l’arte come strumento di inclusione sociale, in particolare verso i giovani. Per questo, ha promosso iniziative come “Your Future You”, il progetto didattico di economia sociale di 21 Gallery (Treviso), attraverso la metodologia del life & executive coaching, un corso rivolto alle liceali e ai liceali per acquisire consapevolezza delle proprie potenzialità preponderanti, immaginare i propri futuri possibili dove queste potenzialità possano essere massimamente espresse, a partire dalla potenzialità comune a tutti, la creatività. Lo scopo finale è accompagnare gli studenti, al termine delle scuole superiori, del percorso più adatto di studio, di lavoro, per maturare sì competenze ma, allo stesso tempo, per divenire adulti equilibrati e motivati.

Banca Ifis applicherà al Parco Internazionale di Scultura il proprio modello di misurazione dell’impatto sociale sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Milano per quantificare in termini monetari il valore generato dalle iniziative della Banca sulla comunità. Questo modello è stato già applicato ad altre iniziative della Banca e ha dimostrato che ogni euro investito in progetti sociali genera mediamente 3,9 euro di valore per le comunità e i territori.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli