CDP, Ministero del Turismo e settore bancario insieme per un sostegno da 1,4 miliardi alle imprese

- di: Daniele Minuti
 
Cassa Depositi e Prestiti, il Ministero del Turismo e l'Associazione Bancaria Italiana scendono in campo per sostenere le imprese del settore: l'Amministratore delegato di CDP, Dario Scannapieco (nella foto), il Direttore Generale dell'ABI, Giovanni Sabatini, e il ministro Massimo Garavaglia hanno infatti firmato una Convenzione che va a disciplinare la concessione di finanziamenti agevolati a valere sul "Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca".

CDP, Ministero del Turismo e banche insieme a sostegno delle imprese

L'obiettivo di questo accordo, che mette sul piatto risorse per un valore totale di 1,4 miliardi di euro, è quello di riqualificare e valorizzare le imprese turistiche finanziando contestualmente programmi di investimenti indirizzati verso la transizione energetica, la sostenibilità ambientale e l'innovazione digitale, in modo da rendere l'intero segmento più competitivo e attrattivo, in Italai e all'estero.

La nota ufficiale specifica che tali agevolazioni sono previste nella forma del contributo in conto capitale, concesso alle aziende dal Ministero usando risorse provenienti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza pari a 180 milioni di euro, a cui si sommano finanziamenti agevolati concessi da CDP a valere sul FRI, per un totale che può arrivare a 600 milioni di euro, in affiancamento a prestiti dello stesso importo erogati dal settore bancario a condizioni di mercato.

Tali incentivi potranno essere riconosciuti a imprese alberghiere, strutture ricettive all'aperto e che svolgono attività agrituristica, imprese del settore ricreativo, fieristico e congressuale (stabilimenti balneari compresi), terme, porti turistici e parti a tema: le spese ammissibili per i programmi di investimento dovranno essere comprese fra 500 milioni e 10 milioni di euro, in coerenza col principio comunitario del "Do No Significant Harm" che tutela da possibili danno all'ambiente.

Il comunicato termina così: "Con la firma della Convenzione e il successivo coinvolgimento operativo del settore bancario, sarà possibile dare avvio all’iter di presentazione delle domande di accesso alla misura da parte delle imprese, a partire dalla data che sarà definita con successivo provvedimento del Ministero del Turismo".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli