Cina: l'economia mostra segnali di ripresa, nonostante la crisi immobiliare

- di: Redazione
 
L'economia cinese nel mese di ottobre ha dato corpo ad un certo ottimismo, grazie alla ripresa dei consumi interni e dell'industria manifatturiera. Continua a destare, invece, preoccupazione la situazione del settore immobiliare, ancora alle prese con enormi difficoltà, legate ad un forte indebitamento e quindi alla mancanza di liquidità.

Cina: l'economia mostra segnali di ripresa, nonostante la crisi immobiliare

Il mese scorso la produzione industriale è aumentata del 4,6% rispetto all'anno precedente, mentre le vendite al dettaglio sono aumentate del 7,6%, aiutate dalla robusta spesa durante le festività nazionali della durata di una settimana.
Ma gli investimenti immobiliari sono crollati del 9,3%, con il settore che non riesce a venire fuori dalle conseguenze del giro di vite imposto dal governo sui prestiti cui hanno fatto ricorso gli sviluppatori due anni fa e dalla crisi derivata dalla pandemia.

Anche se il miglioramento dei dati economici di ottobre spinge molti economisti ad aggiornare le loro stime di crescita quest’anno al di sopra dell’obiettivo del governo di circa il 5%, l'economia cinese ha rallentato durante l'estate poiché la domanda globale per le sue esportazioni ha vacillato e il settore immobiliare si è ulteriormente deteriorato. L'economia è cresciuta ad un ritmo annuo del 4,9% nel periodo luglio-settembre, battendo le previsioni degli analisti di circa il 4,5%, come mostrano i dati ufficiali. Ma si è trattato di un tasso molto più lento rispetto al tasso di crescita annuo del 6,3% del trimestre precedente.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli