Elezioni 2022 - Chi ha detto cosa (2 agosto)

- di: Diego Minuti
 
Carlo Calenda

Letta vuole rompere perché il suo unico vero obiettivo è far ottenere al Partito democratico più voti di Fratelli d’Italia. (....). La strategia di Letta è da democristiano, vuole portarci a prendere sulle nostre spalle la colpa di un’eventuale rottura.

Enrico Letta

Noi vogliamo un centrosinistra pluralista. E siccome siamo la forza politica più grande dobbiamo avere uno scatto di responsabilità in più, non dobbiamo guardare solo alla “mattonella” delle nostre convenienze elettorali.

Luigi Zanda

Di Calenda mi sorprende che non perda occasione per lanciare ultimatum e polemizzare con il Pd. Sarebbe molto più utile se si occupasse della destra contro cui dice di voler combattere. Calenda poi è parlamentare europeo perché è stato eletto nelle liste del Pd e con i voti del Pd. Io penso che dovrebbe ricordarsene.


Emma Bonino

È inaccettabile dare un voto in più alla destra putiniana, meglio fare accordi. Bisogna capire l’importanza che queste elezioni hanno per il Paese e riflettere. Farsi una bella doccia fredda. Raffreddare il cervello. Compreso il mio. Dobbiamo pensare agli elettori.

Federica Dieni (ex 5S)

È da tempo che le decisioni che vengono prese dai vertici non mi appartengono più. Erano ormai troppe le scelte non condivise a cui mi sono attenuta per mera disciplina di partito, ma che hanno determinato in me un profondo disagio interiore e uno scollamento rispetto a un progetto in cui non posso riconoscermi. (...) . A me dispiace assistere a questo tiro al piccione. Io ho provato a incidere dall’interno per un cambiamento, ma non ci sono riuscita. Questa non è una setta, ma un partito, quindi mi pare lecito dissentire. Io un lavoro ce l’ho e tornerò a farlo, grata per questa grande esperienza.

Matteo Salvini

L'autonomia sarà il tema centrale del Governo di centro-destra e dei primi consigli dei ministri e se Fdi chiede in cambio il presidenzialismo lo firmo subito

Carla Ruocco (ex 5S, oggi Impegno Civico)

Magari potessi avere la tranquillità di uno zombie. Ma sono viva e vegeta.

Matteo Salvini

Se gli italiani danno un voto in più alla Lega — cosa di cui sono convinto — ognuno si prenderà le sue responsabilità. Io non mi sono mai tirato indietro.

Alessandra Ghisleri, sondaggista

Se Calenda intende promuovere il suo partito, sfruttando il fatto di essere la novità assoluta di questa campagna, vorrà correre da solo. Ma a quel punto rischierà di scontare uno scarso risultato all'uninominale. Invece se entrerà in coalizione col centrosinistra sarà più competitivo anche all'uninominale, col rischio però di essere meno libero e con più compromessi sulle spalle.

Matteo Salvini

Io il ministro dell'Interno per un annetto l'ho fatto. Se ci date fiducia, torneremo a difendere i confini del nostro Paese e a riportare sicurezza nelle città" (...) . Con sei milioni di italiani poveri non possiamo permetterci di mantenere migliaia di clandestini che sbarcano dalla mattina alla sera.

Giuseppe Conte

Il Pd non può mancare di rispetto ai suoi alleati e poi pensare di ritornare da noi e fare un cartello elettorale. Il Pd deve assumersi di fronte ai propri elettori la responsabilità delle scelte fatte, spiegare perché ha deciso di comportarsi come la Lega o Fi, spingendo fuori il M5s. Il Pd deve spiegare perché accetta Sinistra Italiana e Fratoianni che non hanno mai votato la fiducia al governo.

Licia Ronzulli


Tutte le volte che si sceglie la strada dell'assistenzialismo si fa del male ai nostri giovani, vale per la dote proposta da Letta e vale per il reddito di cittadinanza, dato ingiustamente anche a chi può lavorare ma preferisce starsene sul divano. È evidente che così com'è il reddito di cittadinanza è sbagliato, lo vediamo ancora oggi con le tante offerte di lavoro stagionali rifiutate perché invece di andare a lavorare troppi giovani preferiscono restare a casa e aspettare l'assegno di Stato.

Matteo Renzi

Il discorso del voto utile, mettersi tutti insieme con il Pd, non è credibile. Se non ci sono i 5 Stelle la partita è monca di un pezzo, nonostante io non li voglia. Capirei la grande alleanza di tutti se ci fossero tutti, ma così, per attutire la vittoria della destra, serve un centro forte (....). Un'area di centro, il terzo polo che fa il 10%, è decisivo per attutire l'impatto del governo di destra, e sarebbe fantastico per dopo, per crescere.

Matteo Salvini

Gli italiani sono il popolo meno razzista al mondo, più generoso e solidale. Dire che gli italiani sono razzisti è da fuori di testa. Qualcuno a sinistra, invece di fare proposte, passa il tempo a insultare Salvini e minacciare la Lega. Mi spiace che a sinistra stiano strumentalizzando quel povero uomo massacrato indegnamente a Civitanova Marche per farci campagna elettorale. Un morto merita rispetto e preghiera a prescindere dal colore della pelle.
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli