Federitaly celebra il Made in Italy nel suo Secondo Congresso Internazionale

- di: Redazione
 

Si è tenuto a Roma il secondo Congresso Internazionale di Federitaly, evento della durata di 2 giorni con cui la Federazione ha ospitato esponenti di alto profilo con l'obiettivo di promuovere il Made in Italy e l'eccellenza italiana nel mondo. Dopo il saluto in video del Ministro Adolfo Urso, seguito dalle parole del Sottosegretario agli Esteri Maria Tripodi, sul palco si sono susseguiti intervento, fra gli altri, di Alberto Gusmeroli (Presidente della Commissione Attività Produttive della Camera), Antonio Maria Rinaldi (eurodeputato e fervente difensore del Made in Italy in Europa), Paolo De Castro (parlamentare europeo), Lorenzo Galanti (Direttore Generale ICE), Guido D’Amico (Presidente di Confimprese Italia).

Federitaly celebra il Made in Italy nel suo Secondo Congresso Internazionale

Il Segretario Nazionale della Federazione Lamberto Scorzino ha presentato la relazione, seguito dal discorso annuale del Presidente e Fondatore Carlo Verdone, che ha fatto il punto sulle attività del 2023 e anticipato i progetti per il 2024, sottolineando l'importanza di una sempre maggiore collaborazione cn le istituzioni e con le federazioni datoriali, in modo da istituire un sistema di tutela per micro e piccole imprese.

Il neo Presidente Onorario Maurizio Marianella ha prima tenuto un discorso davanti alla platea, per poi assegnare il premio "Federitaly Ambasciatori dell'Eccellenza Italiana nel Mondo" ai cinque imprenditori dei settori di moda, design ed enogastronomia prescelti.
I vincitori sono stati Pina Mengano Amarelli (Liquirizia Amarelli), Marisa Cuomo (la prestigiosa cantina di Furore – Costiera Amalfitana), Vittorio Livi (Fiam – design d’autore nella lavorazione del cristallo curvato), Massimiliano e Giuseppe Attolini (Cesare Attolini spa – l’alta moda sartoriale napoletana), Alberto Zampino (pastificio Gentile di Gragnano). 

Il congresso ha visto anche la presentazione del nuovo  marchio "Made in Italy" con certificazione su blockhain, che si affianca al già esistente "100% Made in Italy". Il presidente Verdone ha poi annunciato una collaborazione con la startup NetBlock, finalizzata alla creazione di una piattaforma di tracciamento delle filiere, prevista per i prossimi mesi, che si aggiunge ai processi di certificazione Federitaly e al lancio di un sistema che permetterà alle imprese di avere accesso a liquidità finanziaria tramite lo smobilizzo digitale dei magazzini.
Il tutto senza perdere il focus su temi come sostenibilità, digitalizzazione, innovazione e riforma fiscale, discussi da panel con esperti, studiosi e imprenditori.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli