Giappone: male l'economia nel terzo trimestre

- di: Redazione
 
L’economia del Giappone, tra luglio e settembre, si è contratta al ritmo trimestrale annualizzato più rapido degli ultimi due anni. Lo attestano i dati provvisori del governo, resi noti oggi. La contrazione è messa, dagli analisti, in relazione all'inflazione, che ha pesato sulla domanda dei consumatori, e ai problemi delle esportazioni con il calo della domanda.

Giappone: male l'economia nel terzo trimestre

Nel terzo trimestre il prodotto interno lordo provvisorio è sceso del 2,1% rispetto a un anno fa, dopo essere cresciuto del 4,8% nel periodo aprile-giugno. Si tratta della contrazione più grande dal terzo trimestre del 2021 e maggiore rispetto al calo dello 0,6% previsto dagli analisti. Il deflatore del Pil nel terzo trimestre si è attestato al 5,1% su base annualizzata.

La terza economia mondiale si è contratta dello 0,5% nel terzo trimestre rispetto al trimestre precedente, dopo essere cresciuta dell′1,2% nel secondo trimestre rispetto al primo. Anche questa è stata una contrazione maggiore rispetto alle aspettative di una contrazione dello 0,1%. Molto ha inciso, nella determinazione del Pil, una spesa in conto capitale nazionale inferiore alle attese, che si è contratta dello 0,6% nel terzo trimestre rispetto al secondo – a differenza delle aspettative di un’espansione dello 0,3%, secondo il comunicato del governo -.
Nel terzo trimestre i consumi privati in Giappone sono rimasti stabili rispetto al trimestre precedente, poiché la domanda interna ed estera ha pesato sull’economia.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli