Intesa Sanpaolo: 2 miliardi alle PMI per combattere il caro energia

- di: Daniele Minuti
 
Ancora una volta, Intesa Sanpaolo scende in campo a supporto delle Piccole e Medie Imprese: l'Istituto ha infatti predisposto un plafond del valore di 2 miliardi di euro finalizzato a sostenere le PMI di tutti i settori produttivi, l'agribusiness e il terzo settore nel complicato momento dovuto ai maggiori costi dell'energia, aiutando così le aziende a investire nelle energie rinnovabili.

Intesa Sanpaolo sostiene le Piccole e Medie Imprese per il rincaro energia

La nota ufficiale specifica che si tratta di una misura straordinaria che mira a sostenere i cicli di produttività frenati dalla crisi energetica e dalle conseguenze delle tensioni globali, in modo sa sostenere il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Come spiegato dal comunicato, Intesa Sanpaolo prevede linee di intervento specifiche a favore delle imprese a condizioni agevolate, anche grazie al supporto delle garanzie del Gondo Centrale e di SACE: questo finanziamento mira a coprire i costi incrementali e a permettere alle PMI di pagare le bollette tramite la diluizione di tali pagamenti fino a 36 mesi (compreso un anno di pre-ammortamento). Sarà inoltre possibile sospendere le rate dei finanziamenti in essere per un periodo fino a 24 mesi.

Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo (nella foto), ha commentato: "In questo momento le imprese si trovano a dover gestire costi inattesi che rischiano di subire ulteriori aumenti nei prossimi mesi, mettendone a rischio la produzione e l’occupazione. Riteniamo doveroso sostenere con nuove misure anche straordinarie le esigenze di liquidità dei nostri clienti per fronteggiare l’improvvisa compressione dei margini operativi e allo stesso tempo continuare a stimolare nuovi investimenti, anche grazie alle garanzie pubbliche previste dallo Stato. Nelle fasi di criticità, se affiancati da un partner affidabile e solvibile come Intesa Sanpaolo, è possibile e importante realizzare nuovi progetti per accelerare l’ormai indispensabile indipendenza energetica e diversificazione delle fonti, così come l’ammodernamento delle strutture del Paese. Con le recenti iniziative del Gruppo e in particolare con il plafond da 2 miliardi annunciato oggi, supportiamo le imprese per affrontare questa difficile congiuntura insieme".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli