Lendlease inaugura a MIND il cantiere per la costruzione nella zona ovest di edifici nuovi

 

Lendlease inaugura a MIND, Milano Innovation District, il cantiere per la costruzione nella zona ovest di edifici nuovi, adibiti a uso misto, residenziale e commerciale, denominata Westgate e conclude lo sviluppo del MIND Village. In occasione dell’evento pubblico dedicato al taglio del nastro del cantiere tenutosi oggi a MIND, Lendlease ha consegnato alla città la prima fase dello sviluppo privato denominata MIND Village, nata dalla rigenerazione degli edifici ex Expo 2015, e ha annunciato l’avvio di una nuova fase di sviluppi nel distretto.

Lendlease inaugura a MIND il cantiere per la costruzione nella zona ovest di edifici nuovi

L’evento si è tenuto alla presenza di Giancarlo Tancredi per il Comune di Milano, del Sindaco di Rho, Andrea Orlandi e con la partecipazione straordinaria del Sottosegretario del Ministero delle Finanze, Lucia Albano. L’incontro è stato introdotto e moderato da Stefano Minini che ha assunto in Lendlease il ruolo di Project Director – Ecosystems (Europe), con l’incarico di lanciare l’ecosistema dell’innovazione nato a MIND sui progetti di Lendlease a scala Europea.

“Fin dall’inizio del progetto di 99 anni, la nostra sfida è stata quella di costruire a MIND una città all’avanguardia ha affermato il manager di Lendlease, Stefano Minini – un’area completamente decarbonizzata, votata all’innovazione e attenta alle esigenze e al benessere di chi la abita oggi e la abiterà domani: lavoratori, medici, professionisti, ricercatori, studenti di oggi e quelli del futuro campus universitario. MIND è un progetto ambizioso e di lungo periodo inquadrato in una partnership pubblico privata dove Lendlease in qualità di partner privato, ha l’onore e la responsabilità di costruire, coinvolgendo investitori istituzionali, uno dei distretti che meglio rappresenta Milano nel mondo. Grazie al lavoro condotto finora, l’ecosistema di MIND conta centinaia di realtà pubbliche e private (di cui oltre 50 già insediate) ed è diventato un modello di riferimento che, come gruppo multinazionale, stiamo esportando sulla rete globale dei nostri progetti e sviluppi partendo da quelli già lanciati a Londra.”

Fabrizio Zichichi Executive Project Director di Lendlease ha presentato i nuovi sviluppi nel distretto. MIND è già a regime ed entra nel pieno del suo sviluppo vissuto da oltre 7000 persone al giorno (includendo pazienti e personale dell’IRCSS Ospedale Galeazzi Sant’Ambrogio) e sede di uffici, laboratori e imprese di oltre 40 organizzazioni private. Inoltre, con l’avvio dei nuovi cantieri del Campus dell’Università Statale e del Westgate, lo sviluppo raggiungerà così oltre un terzo del totale di MIND, più di 1 milione di mq di superficie complessiva.

“A soli tre anni dall’avvio dei lavori e a due anni dalla prima apertura al pubblico, abbiamo terminato il polo multifunzionale MIND Village e iniziato a sviluppare una nuova area – ha affermato il manager di Lendlease Fabrizio Zichichi, illustrando i nuovi sviluppi – Oggi partiamo con gli sviluppi degli edifici strategici nel Westgate, MoLo e Horizon, cui seguirà l’avvio per la costruzione degli altri edifici previsti, anche residenziali, in funzione degli accordi commerciali che vanno concludendosi. Oggi restituiamo un nuovo pezzo di città, che amplifica la vocazione urbana di MIND: un’area di Milano che ora comprende non solo spazi di lavoro, ma anche luoghi di ritrovo, spazi pubblici, ristoranti, scuole, palestre, spazi per eventi e un supermercato, tutti caratterizzati dalla vocazione per l’innovazione e la sperimentazione di soluzioni volte a migliorare l’esperienza dell’utente e gli impatti ambientali. L’obiettivo è testare a MIND tecnologie che verranno applicate su larga scala in città e in tutto il mondo.”

All’evento hanno partecipato inoltre il presidente di AREXPO, Alberto Grando, Fabrizio Ravicino Direttore Fondi Immobiliari REAM SGR e Tom Jackson, Managing Director, Head of Real Estate Europe di CPP Investments e le nuove voci dell’ecosistema dell’innovazione: Andrea Baccuini, partner fondatore e Ceo di Big Spaces, che ha presentato il nuovo e già operativo Big Theatre, spazio per eventi e fulcro attrattivo e Salvatore Amura di Valore Italia, promotore di CIMA - Campus ITS MIND Academy, il primo Campus ITS in Italia e la Scuola di Restauro di Botticino che con il suo corso universitario rappresenta un polo all’avanguardia nella ricerca e innovazione per la conservazione del patrimonio storico, culturale e artistico.

È inoltre intervenuto Fabrizio Grillo, nuovo Presidente di Federated Innovation @MIND, che ha condiviso la sua visione per lo sviluppo della rete. Particolare attenzione è stata dedicata alle progettualità legate alla città del futuro e al futuro della salute, due tematiche su cui collaborano le aziende che aderiscono alla Federated Innovation @MIND. Nello specifico, sono stati presentati i progetti Rethinking School Spaces – ovvero l’aula scolastica del futuro intitolata a Elena Lucrezia Piscopia Corner, la prima donna laureata in Italia, nata dalla collaborazione di Valore Italia con WINDTRE, Cisco, Saint- Gobain e Schneider Electric – e Sustainability & Circular Economy in Healthcare, l’iniziativa lanciata da Bracco, SYNLAB, Stevanato Group e IRCCS Ospedale Galeazzi (Gruppo San Donato) che si occupa di identificare e integrare le tecnologie per la gestione circolare della risorsa idrica e delle acque reflue nel settore ospedaliero. Un altro importante successo di Federated Innovation @MIND che è stato portato all’attenzione è la collaborazione tra Elt e Lendlease nella creazione di una start up, E4Life, nata da un’importante innovazione tecnologica che ha dato vita al nuovo dominio della Biodifesa mettendo assieme competenze di aree tematiche diverse al servizio della City of The Future. Oggi E4Life è un’azienda che fa parte della Federated Innovation @MIND e che ha messo sul mercato un gruppo di prodotti innovativi in grado di inattivare virus e patogeni tramite l’utilizzo dello spettro elettromagnetico.

Assessore Comune di Milano Giancarlo Tancredi “Sta crescendo un’idea di città contemporanea e futura, in linea con le grandi metropoli del mondo, capace di stabilire un nuovo rapporto di reciprocità con le zone e i quartieri intorno - commenta l’assessore alla Rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi -. Un’area che ha fatto di innovazione, grandi funzioni pubbliche e architetture sostenibili la sua cifra distintiva, sempre più vicina alla piena realizzazione di uno degli interventi più significativi del processo di rigenerazione che Milano sta vivendo.”

Sindaco di Rho Andrea Orlandi “MIND ha preso vita da tempo e le inaugurazioni di nuovi spazi rappresentano un’area che cresce, soprattutto con attenzione al tema delle nuove tecnologie, e che offre opportunità rivolte a imprese e scuole del territorio. Il Westgate sorgerà su territorio rhodense e sarà la porta di ingresso all’area MIND dalla nostra città, il progetto di una connessione che abbiamo voluto curare in modo particolare e con l’attenzione dovuta. Come Amministrazione seguiamo ogni passaggio, pensando all’afflusso delle tante persone che qui troveranno lavoro e impareranno a conoscere la nostra comunità cittadina e a esserne parte.” 

Sottosegretaria al MEF Lucia Albano “Osserviamo con interesse l’evoluzione dell’esperienza di Milano e di MIND in particolare, quale modello di riferimento in Italia e in Europa. La rigenerazione urbana e la trasformazione del patrimonio immobiliare sono un fattore di crescita e sviluppo per il Paese che intercetta più di altri le sfide ambientali e sociali del nostro tempo e meritano l’attenzione e il supporto della politica. La rigenerazione urbana, attuata in modo così vasto, può essere un’ottima leva per ripensare le politiche abitative a attrarre investimenti per il Paese e le future generazioni. Serve pensare a incentivi per attrarre investimenti e coinvolgere i privati nella trasformazione sostenibile del territorio e dare risposte ai nuovi bisogni dell’abitare.”

Alberto Grando Presidente Arexpo “Arexpo per sviluppare MIND ha puntato su di una alleanza tra istituzioni, università e imprese private e i risultati presentati oggi dimostrano ancora una volta che il percorso scelto si è rivelato vincente. MIND continua, infatti, a crescere e lo sviluppo dell’area dedicata al settore privato conferma anche l’attrattività di MIND come luogo d’eccellenza per la competitività del nostro Paese”.

Fabrizio Ravicino, Direttore Fondi Immobiliari REAM SGR “REAM SGR ha individuato nell’area MIND alcune interessanti opportunità di investimento, confluite in un Fondo di Investimento Immobiliare Multicomparto – il Fondo Cervino – appositamente costituito nel 2022 e nato dalla collaborazione con il gruppo Lendlease, e il cui Comparto B, dedicato alla realizzazione di uno studentato, è tuttora in fase di collocamento.

L’iniziativa di riqualificazione dell’area ex Expo sposa gli obiettivi di REAM SGR quali la promozione di iniziative che perseguono finalità di rigenerazione urbana, di valorizzazione di beni immobili, di sostegno all’economia e all’occupazione in un’ottica di sempre maggiore sostenibilità ambientale.

L’attenzione di REAM SGR sull’area MIND è rivolta tanto al consolidamento degli investimenti effettuati in immobili già esistenti, riqualificati e locati a società e imprese innovative presso il Village Sud, quanto alla realizzazione di due nuovi immobili a uso studentato presso il Westgate e l’East Gate: per tali iniziative è stato raccolto l’interesse di investitori istituzionali, fondazioni di origine bancaria, casse di risparmio ed enti previdenziali.”

Tom Jackson, Managing Director, Head of Real Estate Europe di CPP Investments “Il settore delle scienze della vita in Europa rimane un’area di interesse fondamentale per CPP Investments. Continuiamo a investire nel progetto insieme al nostro esperto partner globale Lendlease e sosteniamo la loro visione di creare a MIND un distretto dell’innovazione a livello mondiale”.

Andrea Baccuini partner fondatore e CEO Big Spaces “Duplice la mission di Big Spaces al fianco di Lendlease qui all’interno di MIND. Da un lato siamo chiamati a dare una destinazione d’uso, temporaneo o definitivo, agli spazi di questa area in pieno fermento. Dall’altro vogliamo contribuire a rendere l’intero distretto sempre più attrattivo per cittadini, visitatori e imprese, stimolando il sorgere di nuove dinamiche sociali del vivere e del condi-vivere. Suil sipario. Si comincia con il Big Theatre, una nuova e grande location, già da ora utilizzabile, in grado di ospitare eventi, spettacoli e progetti di comunicazione. I piani strategici che stanno a monte dei processi di (ri)valorizzazione di un territorio urbano, nascono infatti anche con l’intento di stimolare al suo interno leve di interesse in grado di renderlo una destination iconica, capace di generare contenuti e flussi.”

Salvatore Amura Valore Italia “Il futuro della formazione ci mette di fronte a sfide fondamentali, innovazione tecnologica e design thinking trasformeranno radicalmente il modo in cui apprendiamo e ci prepariamo per le sfide del mondo moderno. Tutto sarà sempre più proiettato al Long Life Learning, un modello in cui imparare a approfondire ci accompagnerà per tutta la vita. Pensiero critico, creatività, comunicazione e collaborazione sono le competenze sui cui stiamo costruendo la formazione del domani: caratteristiche fondamentali per adattarsi a un mondo in rapida evoluzione e affrontare sfide complesse. Con Valore Italia, la Scuola di Restauro di Botticino e CIMA - Campus ITS Mind Academy abbiamo avviato questa intrapresa in MIND, il nuovo distretto dell’innovazione di Milano che getta le basi sull’educazione della persona affinché l’apprendimento diventi centrale in ogni attività quotidiana.”

Fabrizio Grillo presidente Federated Innovation “Siamo lieti di poter contribuire allo sviluppo di MIND presentando dei progetti concreti d’innovazione che nascono dalla collaborazione tra le imprese. Le iniziative che si concretizzano all’interno della Federated Innovation, infatti, ci avvicinano sempre più allo sviluppo di una città sostenibile, che risponde alle sfide del presente e del futuro. Ne sono esempi il progetto “Rethinking School Spaces”, che propone una nuova idea di spazio educativo e fa leva sulla connettività e sull’intelligenza artificiale per rendere le aule più sostenibili, inclusive e sicure per studenti e docenti; così come “Sustainability & Circular Economy in Healthcare” che mira a rendere più sostenibile la gestione dell’acqua negli ospedali. In questo triennio, contiamo di lavorare in modo sempre più strutturato con le Ancore e gli altri soggetti dell’ecosistema MIND, per favorire il più possibile l’ingresso in Federated Innovation di nuove aziende, nazionali e internazionali. L’impegno è inoltre quello di lavorare per focalizzarci sempre più sul trasferimento tecnologico.”

L’inaugurazione della nuova area di MIND e l’avvio dei cantieri di Westgate è stata anche l’occasione per annunciare la prossima edizione della MIND Innovation Week, il festival dell’innovazione, che si terrà dal 5 all’11 maggio. Giunta alla seconda edizione, la MIND Innovation Week ha visto l’anno scorso oltre 6000 persone per 6 giorni partecipare agli oltre 100 eventi. La MIND Innovation Week, che si concluderà sabato 11 maggio, sarà il momento per presentare la seconda edizione del bilancio annuale dell’ecosistema di MIND.

IL CANTIERE WESTGATE

È stato inaugurato oggi con il taglio del nastro da parte delle autorità il cantiere per la costruzione dei primi edifici dell’area destinata allo sviluppo privato a uso misto, denominata Westgate. Partiti nell’autunno del 2023 i lavori di costruzione si concentreranno per i prossimi tre anni su questo nucleo dello sviluppo privato di MIND che connetterà infrastrutture per il lavoro, unità abitative, spazi commerciali e per l’ospitalità che si estenderanno su un’area di circa 200 mila mq. Il piano di sviluppo urbanistico per l’area prevede uno spazio interconnesso, un piano terreno unico, comune, aperto alla socialità e alla collaborazione: il Common Ground.

Nei cantieri avviati verranno realizzati proprio a ridosso dell’attuale uscita della fermata della metropolitana Rho-Fiera il complesso MoLo (in costruzione) che integrerà i parcheggi, l’energy center dell’ecosistema e un’area retail; e Horizon, studiato per ospitare spazi di lavoro flessibili e destinati a uso commerciale. Horizon, attualmente in costruzione, ospiterà tenant come ABB, E. ON e Confidi Systema, e sarà terminato entro il 2025.

Avviati i lavori per questi primi edifici, proseguirà, come da cronoprogramma, la messa in costruzione di Zenith, dell’Innovation Hub, l’hotel con servizi, le residenze affacciate sul Decumano, i negozi e locali pubblici. Tra questi, un ampio spazio di circa 15mila mq sarà dedicato al retail, con una particolare enfasi su generi alimentari, ristorazione e una vasta gamma di servizi destinati ai residenti e alle tante persone che quotidianamente frequentano l’IRCCS Ospedale Galeazzi - Sant’Ambrogio.

L’investimento per la realizzazione degli edifici Horizon e MoLo, infrastruttura di servizi fondamentale per il distretto, è pari a 170 milioni di euro complessivi per un’area totale di superficie edificata di 88,5 mila mq (rispettivamente 65mila MoLo e 23,5mila mq Horizon). L’area di Westgate sarà sviluppata da Lendlease con il contributo di partner istituzionali. In particolare, l’area con il nuovo edificio in costruzione Horizon è parte del fondo Renaissance 1 gestito da Lendlease Italy SGR e partecipato al 50% dal fondo pensione Canada Pension Plan Investment Board (CPP Investments). La componente di parcheggi pubblici di MoLo è stata co-finanziata da Arexpo.

MIND VILLAGE

È stato completato il MIND Village. Posizionato nel cuore del distretto, sui due lati del Decumano, rappresenta il primo nucleo aperto a imprese private, incubatori, acceleratori e startup ad alto contenuto di innovazione interessati a operare in sinergia continua fra loro e con i poli di eccellenza del Distretto. Si tratta di 10mila mq di uffici che ospitano 40 aziende – di cui 25 realtà solo negli edifici di “The Hive” – su un’area frequentata attualmente da oltre 2000 persone al giorno. Con l’ampliamento a nord del Village, il primo nucleo del distretto nato dalla rigenerazione degli edifici di Expo 2015 in chiave circolare, hanno preso vita anche nuove attività che contribuiscono ad aprire sempre di più il distretto alle persone e al territorio. A tre anni dall’avvio dei lavori, MIND, infatti, assume sempre più la fisionomia di un quartiere urbano grazie agli spazi pubblici e al verde, dotati di postazioni lavoro libere all’aperto, campi da basket, campi da ping pong, lavanderia, pizza al taglio, aree ricarica per veicoli elettrici, bike/scooter sharing, infopoint, percorsi nel verde, aree per la convivialità e il ristoro.

Tra i nuovi spazi del distretto c’è EsselungaLab, laboratorio dove esplorare e testare nuovi servizi e tecnologie ideato da Esselunga per la community del MIND Village che propone market, caffetteria e ristorazione. Nel market è possibile sperimentare un nuovo modo di fare la spesa grazie a un sistema di checkout basato su computer vision e sensori intelligenti. Dopo aver prelevato gli articoli dagli scaffali, i clienti possono usare l’area self-checkout, dove una cassa mostra tutti gli articoli scelti per effettuare un controllo rapido, permettendo poi il pagamento e l’uscita veloce dal negozio. Nell’area dedicata alla ristorazione è presente anche un “cobot” che lavora a supporto degli operatori per la preparazione di insalate. Innovazione, sostenibilità e inclusione sono i valori che hanno ispirato la progettazione di EsselungaLab.

All’interno dell’hub si concentrano sedi di aziende, dipartimenti R&D di grandi società, startup, uffici, laboratori, il Campus ITS MIND Academy, la Scuola di Restauro di Botticino e spazi eventi come il Big Theatre.

Gli edifici privati rigenerati e destinati a uso ufficio del MIND Village nel lato nord, sono al 100% di Lendlease, mentre quelli del versante sud del Decumano sono stati conferiti al Fondo Cervino – Comparto A, fondo di investimento alternativo immobiliare riservato di tipo chiuso gestito da REAM SGR, di cui Lendlease è uno dei quotisti. Al Fondo Cervino – Comparto B, sempre gestito da REAM SGR, fanno invece capo i terreni edificabili con una superficie di circa 30 mila mq destinata all’edificazione di due studentati per complessivi 1100 posti letto, che verranno sviluppati in sinergia con l’Università Statale.

BIG THEATRE by Big Spaces

MIND diventa da oggi a tutti gli effetti anche spazio per il tempo libero. Attraverso la creazione di nuove partnership strategiche il distretto dell’innovazione si configura sempre di più come città non solo dove lavorare, ma anche come destination per vivere e divertirsi. Nell’ottica di attivazione del territorio, che caratterizza tutti gli interventi internazionali di Lendlease, è stata avviata la collaborazione con la società di Venue Management Big Spaces che ha permesso l’apertura a MIND di una nuova location polifunzionale per eventi: il Big Theatre, lo spazio eventi tra i più grandi di Milano capace di ospitare oltre 3500 persone, nato dalla rifunzionalizzazione di uno degli Studios di Expo 2015 e dalla partnership con Big Spaces.

CIMA E LA SCUOLA DI BOTTICINO (A CURA DI VALORE ITALIA)

MIND è già spazio per l’istruzione e gli studi superiori. Proprio oggi, si è tenuto l’Open Day della Scuola di Restauro di Botticino, tra le più antiche e illustri istituzioni italiane che eroga un corso quinquennale di Laurea Magistrale a ciclo unico, abilitante alla professione di restauratore. La sede di Valore Italia ospita inoltre CIMA - Campus ITS MIND Academy, il primo Campus ITS d’Italia che a MIND punta a raddoppiare gli spazi per ospitare fino 1000 studenti.

LA MIND INNOVATION WEEK

Con l’inaugurazione dei nuovi spazi è stata lanciata oggi anche la seconda edizione della MIND Innovation Week. Dal 5 al 11 maggio 2024, l’innovazione si fa festival aperto al pubblico con il format a cadenza annuale dedicato alle nuove frontiere delle scienze della vita e del vivere urbano con i protagonisti della ricerca in Italia. La visione di riferimento, rinnovata anche in questa seconda edizione, è la connessione tra discipline e mondi apparentemente lontani e non comunicanti tra loro rendendo protagoniste le persone, le aziende, le startup, la comunità locale e i MINDers che lavorano con passione e visione per rendere MIND l’innovation hub di Milano.

La settimana di incontri, eventi e spettacoli che vedranno protagonisti i MINDers e l’innovazione sarà anche l’occasione per presentare il bilancio del secondo anno di MIND, i numeri e gli impatti generati dai suoi protagonisti.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli