Luxottica: è morto a 87 anni il fondatore, Leonardo Del Vecchio

- di: Daniele Minuti
 
Si è spento all'età di 87 anni, Leonardo Del Vecchio: il fondatore di Luxottica e presidente di EssilorLuxottica è morto questa mattina mentre si trovava all'ospedale San Raffaele di Milano, dov'era ricoverato da diversi giorni.

Luxottica: si è spento il fondatore, Leonardo Del Vecchio

Uno dei manager di maggior successo del nostro Paese, Del Vecchio era presidente di quello che è il più importante sistema distributivo nel campo dell'ottica: durante la sua carriera, in cui è riuscito a costruire un vero e proprio impero partendo da una fabbrica nella zona di Belluno e occupandosi di montature per occhiali.

La sua ricchezza al 10 aprile 2022 era stata valutata dalla rivista Forbes per circa 27,3 miliardi di dollari, rendendolo il secondo uomo più ricco d'Italia e il 62º al mondo. Cavaliere del Lavoro dal 1986, maggior azionista di Mediobanca oltre che di Generali, tre lauree e due master honoris causa, ha costruito un impero a partire dalle montature degli occhiali e da una piccola fabbrica nel Bellunese: era diventato un simbolo in tutto il mondo del "saper fare" italiano, di un modello di imprenditoria unico. Leonardo Del Vecchio era nato a Milano nel 1935, da genitori emigrati dalla Puglia ed era cresciuto nell’orfanotrofio dei Martinitt: "Sono cresciuto senza padre e in istituto. Crescere senza famiglia è qualcosa che non si può spiegare, se non lo si è vissuto. Ti segna", aveva raccontato poi in tarda età. Poco più che 14enne trova lavoro come garzone alla Johnson: di giorno lavorava e di sera frequentava la scuola a Brera. Diventato capo terzista fuori Milano, si trasferì qualche anno dopo ad Agordo, in provincia di Belluno, dove la comunità montana aveva offerto terreno a chi avesse dato vita a un’azienda su quel territorio. Aveva 26 anni, nasceva Luxottica. 

Leonardo Del Vecchio, i messaggi di cordoglio

EssilorLuxottica annuncia con profondo dolore la scomparsa del Presidente Leonardo Del Vecchio. La Società esprime le più sentite condoglianze alla Famiglia e a tutta la comunità di dipendenti nel mondo per questa enorme perdita. Il Consiglio si riunirà per determinare i prossimi passi.

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Leonardo Del Vecchio.

Per oltre sessant’anni protagonista dell’imprenditoria italiana, Del Vecchio ha creato una delle più grandi aziende del Paese partendo da umili origini, dall’accoglienza presso l’orfanotrofio dei Martinitt a Milano e dall’esperienza come garzone e operaio. Cavaliere del lavoro dal 1986, ha sempre coniugato l’apertura internazionale con l’attenzione per il sociale e per il territorio. Del Vecchio è stato un grande italiano: ha portato la comunità di Agordo e il Paese intero al centro del mondo dell’innovazione. Alla famiglia, le condoglianze di tutto il Governo e mie personali.

'Con la scomparsa di Leonardo Del Vecchio il nostro Paese perde uno dei suoi piu' grandi imprenditori. Un uomo che e' stato capace di indicare e percorrere la via dell'innovazione per tutta la vita". Cosi' Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio e di Confcommercio Milano, ha commentato la scomparsa del fondatore di Luxottica e presidente di EssilorLuxottica, Leonardo Del Vecchio, morto oggi a 87 anni.

"Partito, come altri leggendari imprenditori, dall'orfanotrofio milanese dei Martinitt, Del Vecchio ha saputo realizzare un colosso dell'occhialeria a livello mondiale. Grandi risultati e successi straordinari che non gli hanno impedito di conservare doti di umanita' rare. Alla sua famiglia e ai suoi collaboratori il cordoglio piu' sentito di tutto il sistema imprenditoriale milanese", ha aggiunto.

Unicredit: Il Presidente del Consiglio di Amministrazione, Piercarlo Padoan, e l'Amministratore Delegato, Andrea Orcel, porgono le più sentite condoglianze per la scomparsa di Leonardo Del Vecchio, anche a nome del Consiglio di Amministrazione e di tutto il personale del Gruppo UniCredit:  

"Siamo profondamente addolorati per la scomparsa di Leonardo Del Vecchio. Abbiamo perso un grande uomo: la sua straordinaria leadership e la sua visione sono state evidenti fin dall'inizio della sua carriera. Imprenditore di respiro internazionale, ha dedicato con successo tutto il suo percorso professionale allo sviluppo e alla crescita economica, sia in Italia che nel mondo. Era fermamente convinto che il coraggio, la creatività e la determinazione fossero la chiave del successo, non solo per la propria azienda ma anche per il sistema economico globale. Il suo contributo a rendere l'Italia una grande nazione industriale sarà ricordato e sentito per i decenni a venire. È una grave perdita. UniCredit è grata per il suo sostegno nelle varie fasi della propria espansione e della propria crescita e siamo orgogliosi di poter affermare che il Cavalier Del Vecchio è parte del nostro Gruppo. I nostri pensieri sono rivolti alla sua famiglia e alle persone che lo conoscevano". 

'Leonardo Del Vecchio e' stato un grande imprenditore, che ha saputo costruire un gruppo industriale senza eguali, portando l'ingegno italiano a eccellere in tutto il mondo. Da sempre vicino con entusiasmo e passione alla Ferrari, lo ricordo con profondo rispetto e ammirazione'. Cosi' John Elkann, presidente di Ferrari, ha ricordato il fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio.

Luca Zaia: «Amo ripetere spesso che solo i pessimisti non fanno fortuna. Penso che il cavalier Del Vecchio sia stato la dimostrazione vivente di questo modo di dire; un uomo che con la sua determinazione e la sua visione del lavoro, dal nulla si è attestato nella classifica degli imprenditori di maggior successo in tutto il mondo. Desidero ricordarlo come uno degli artefici della riscossa della nostra terra, in particolare del riscatto economico delle nostre montagne. Il Veneto gli deve molto».

"Leonardo Del Vecchio e' stato un grande imprenditore italiano, un leale e corretto interlocutore del sindacato, capace di portare in tutto il mondo un marchio italiano competitivo e di qualita'. Alla sua famiglia e al suo gruppo voglio esprimere il cordoglio della Cisl". Lo scrive su twitter il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, sulla scomparsa del patron di Luxottica Leonardo Del Vecchio.

Da quando è entrato nel Consiglio di Amministrazione nel 2007, Leonardo Del Vecchio ha lavorato incessantemente per sostenere e promuovere la crescita e lo sviluppo europeo di Covivio. Era un imprenditore visionario, che amava il settore immobiliare, e il cui nome rimarrà profondamente associato ai valori di innovazione e autenticità che sono la forza del nostro Gruppo.  Tutto il team di Covivio, compresi Jean Laurent, Presidente del Consiglio di Amministrazione, e Christophe Kullmann, Amministratore Delegato, nonché i membri del Consiglio di Amministrazione, porgono le loro sincere condoglianze alla famiglia e agli amici più stretti di Leonardo Del Vecchio.

Ai cari di Leonardo Del Vecchio vanno le condoglianze della redazione di Italia Informa.


Del Vecchio: 'Ho iniziato come terzista non avrei mai immaginato di arrivare fin qua'
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli