Medio Oriente: Israele, Hamas teneva gli ostaggi sotto Al-Shifa

- di: Claudia Loizzi
 
L'esercito israeliano ha diffuso, nelle ultime ore, un filmato che mostra un "tunnel del terrore lungo 55 metri, profondo 10 metri'' che si sviluppava sotto l'ospedale al-Shifa, confermando, a detta dell'IDF, che ''numerosi edifici nel complesso dell'ospedale sono utilizzati da Hamas come copertura per attività terroristiche". Accuse che sia Hamas che il personale della struttura ospedaliera continuano a respingere.

Medio Oriente: Israele, Hamas teneva gli ostaggi sotto Al-Shifa

Tra le accuse specifiche che il portavoce dell'IDF Daniel Hagari ha mosso ad Hamas c'è quella di avere ucciso, mentre era prigioniera nell'ospedale, il caporale Noa Marciano, 19 anni, apparsa in un video mentre lanciava un appello a Netanyahu, quindi morta a causa di ferite da arma da fuoco. Il cadavere della giovane soldatessa è stato trovato a poca distanza da Al-Shifa. Secondo un rapporto medico dell'esercito israeliano, Noa Marciano, ferita in un attacco aereo, sarebbe stata giustiziata dai miliziani.

Proseguono intanto le trattative per il rilascio di un gruppo di ostaggi in cambio di una tregua. Michael Herzog, ambasciatore di Israele negli Stati Uniti, ha detto di sperare che un "numero significativo" di ostaggi possa essere rilasciato "nei prossimi giorni"
L'IDF, oltre a quello che mostra un tunnel (protetto da una porta anti-esplosione) realizzato sotto l'ospedale, ha reso noto un altro filmato in cui si vedrebbero due ostaggi, uno dei quali ferito, portati ad Al-Shifa il 7 ottobre.
L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Turk, in un video ha affermato di essere "sconvolto dagli eventi orrendi delle ultime 48 ore a Gaza", forse facendo riferimento agli attacchi israeliani di sabato sul campo profughi di Jabalia, che hanno colpito anche una scuola gestita dall'Onu.

"L'uccisione di così tante persone nelle scuole trasformate in rifugi, in mezzo alla fuga di centinaia dall'ospedale Al-Shifa e allo sfollamento in corso nel sud di Gaza, è del tutto incompatibile con la protezione dei civili richiesta dal diritto internazionale"
, ha scritto Turk su X.
"Quanta altra violenza, spargimento di sangue e miseria ci vorranno prima che le persone rinsaviscano?" dice Turk nel video. ''Quanti altri civili verranno uccisi? Questa situazione deve finire. L'umanità deve avere la priorità. Un cessate il fuoco per motivi umanitari e relativi ai diritti umani è disperatamente necessario. Ora."

Cresce intanto la tensione nel Mar Rosso dove i ribelli yemeniti Houthi, sostenuti economicamente ed armati dall’Iran, affermano di avere sequestrato una nave mercantile israeliana, per quello che il primo ministro israeliano Netanyahu definisce "un altro atto di terrorismo iraniano''. Gli Houthi hanno cominciato a lanciare diversi missili e droni verso Israele da quando l'IDF ha iniziato a bombardare Gaza.
Mentre un gruppo di bambini prematuri o malati sono stati trasferiti in strutture ospedaliere in Egitto, l'Oms ha reso noto di stare mettendo a punto i piani per completare l'evacuazione dei rimanenti pazienti e del personale da al-Shifa. Si prevede che l' operazione durerà diversi giorni e i primi ad essere spostati saranno i pazienti in dialisi e quelli con lesioni spinali.
Notizie della stesso argomento
Trovati 3 record
15/07/2024
Cina: immobiliare, crollano i prezzi delle case di nuova costruzione
15/07/2024
Trump è già a Milwaukee per celebrare il suo trionfo, politico e mediatico
09/07/2024
La Francia rimescola le carte, in casa propria e in Europa
Trovati 3 record
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli