Medio Oriente: Israele prosegue le operazioni a Khan Younis, ospedali nella Striscia al collasso

- di: Redazione
 
Mentre i carrarmati di Israele sono penetrati in profondità nella città di Khan Younis, ritenuta uno dei capisaldi di Hamas, l'Organizzazione mondiale della Sanità e Medici senza frontiere dicono che gli ospedali zona centrale e meridionale di Gaza sono a un ''punto di rottura'', travolti dal continuo afflusso di feriti.

Medio Oriente: Israele prosegue le operazioni a Khan Younis, ospedali nella Striscia al collasso

Secondo MSF, che ha suo personale nei due nosocomi, gli ospedali Al-Aqsa, nel centro di Gaza, e Nasser, nel sud della città, sono costretti a dare priorità ai pazienti in pericolo di vita-
In una nota, Katrien Claeys, leader del team di MSF a Gaza, ''nelle ultime 48 ore, oltre 100 morti e oltre 400 feriti sono arrivati al pronto soccorso dell'ospedale di Al-Aqsa. Alcuni pazienti sono stati subito sottoposti a intervento chirurgico. Vediamo pazienti con segni di infezione e tessuto necrotico, poiché non hanno ricevuto un cambio di medicazione per giorni e talvolta settimane".

L’OMS ha affermato che il personale medico si prende cura di un numero di pazienti due o tre volte superiore a quello che gli ospedali sono progettati per ospitare. L'agenzia ha descritto una "situazione catastrofica" all'ospedale Nasser con un pronto soccorso stracolmo, pazienti in cura a terra e carenza di operatori sanitari.
Da venerdì, finitala tregua, l'IDF ha circondato Khan Younis e le forze di terra stanno ora operando ''dentro e intorno'' alla città chiave del sud di Gaza.

Il Ministero della Salute di Gaza, gestito da Hamas, ha fornito il suo bilancio delle vittime del conflitto: almeno 16.248 persone sono state uccise – di cui 1.240 dalla fine del cessate il fuoco temporaneo venerdì – e 42.000 sono rimaste ferite dal 7 ottobre. Secondo l'ufficio del primo ministro israeliano, in Israele almeno 1.200 persone sono state uccise e altre 6.900 sono rimaste ferite.
Secondo l’OMS, il numero di ospedali funzionanti a Gaza è sceso da 36 a 18. Di questi ospedali, l’OMS ha affermato che tre forniscono solo il primo soccorso di base e i restanti 15 forniscono servizi parziali.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli