Mercati, KT&Partners: "Una strada in salita verso la ripresa"

- di: Barbara Leone
 
Nonostante le incertezze macroeconomiche, nei primi quattro mesi del 2023 i principali indici hanno mantenuto una performance positiva, nonostante le incertezze macroeconomiche. E’ questa una delle evidenze che emergono dallo studio “Egm Report Update: Una strada in salita verso la ripresa del mercato” pubblicato da KT&Partners, boutique finanziaria guidata dal Ceo Kevin Tempestini e attiva nell’advisory in ambito Investment Banking e Capital Markets (Equity Research e Investor Relations). La ricerca analizza nei primi 4 mesi del 2023, i principali trend del mercato Euronext Growth Milan (EGM) rispetto agli indici globali, le performance azionarie delle società quotate, la liquidità, gli investitori istituzionali presenti, l’andamento del mercato primario, anche in termini di multipli in IPO, e i delisting.

Mercati, KT&Partners: "Una strada in salita verso la ripresa"

In particolare, il report evidenzia come l'inizio del 2023 sia stato caratterizzato da una ripresa di tutti i principali indici azionari globali, impattati positivamente da un calo dei prezzi di energia e gas, dalla riapertura del mercato cinese dopo la fine della politica “zero Covid” e dalla parziale riduzione dell'inflazione. Tuttavia, l'ottimismo del mercato è stato frenato da eventi negativi che hanno evidenziato la fragilità del sistema bancario, quali: il crollo di Silicon Valley Bank e Signature Bank; insieme al tentativo di salvataggio della statunitense First Republic Bank e al salvataggio dell'europea Credit Suisse attraverso l'acquisizione da parte di UBS. Nonostante uno scenario macroeconomico ancora incerto, tutti i principali indici hanno mantenuto una performance positiva nei primi quattro mesi 2023. Il FTSE MIB è stato il più performante, registrando un +14,22%, nonostante sia stato l'indice più penalizzato durante la crisi bancaria di marzo. Lo STOXX Europe 50 ha registrato una performance positiva del +10,86%, sovraperformando l’indice S&P e il MSCI EM rispettivamente di 2,27 punti percentuali e 8,42 punti percentuali. Relativamente ai mercati delle Small Cap, il Russel 2000 è stato il peggiore, spinto al ribasso dai molteplici crolli bancari (+0,44%), sottoperformando il FTSE Italia STAR di ca. 3,9pp, che ha raggiunto un +4,35%.

Nei primi quattro mesi 2023, inoltre, l'indice FTSE Italia Growth ha registrato una performance pressoché invariata rispetto all'inizio dell'anno (+0,05%), con soltanto la metà delle società quotate (51%, 99 su 194) che ha realizzato una performance positiva nel periodo gennaio-aprile 2023. Il settore Industriale ha conseguito la migliore performance settoriale (+7%), seguito dal settore Immobiliare (+6%), mentre i settori che hanno registrato le peggiori performance sono stati quello delle Comunicazioni e dei Servizi al Consumo (rispettivamente -5,7% e -5,6%). Per quanto riguarda la liquidità, dopo il segmento STAR, il mercato EGM ha subito il peggior calo sia in termini di controvalore, con un -36,8% (€0,8 mld), sia in termini di volumi scambiati, con una riduzione del -30,2% (€0,3 mn). Inoltre 8 società si sono quotate sul mercato EGM, il doppio delle IPO dei primi quattro mesi 2022. Il capitale complessivamente raccolto nel periodo gennaio-aprile 2023 è stato di €60,9 mn rispetto a €25 mn dei 4M22 (€167,5 mn includendo Technoprobe) con una raccolta di capitale media di €7,6 mn (in calo rispetto a €8,3 mn del corrispettivo temporale 2022).

Analizzando le performance dall'IPO, le nuove quotazioni dei primi quattro mesi 2023 hanno conseguito una performance media positiva del 16,1%, con la quasi totalità delle società (7 su 8) che ha registrato un trend positivo. Sul fronte dei multipli, le nuove società quotate hanno registrato multipli mediani EV/EBITDA e P/E all’anno dell’IPO rispettivamente di 4,6x e 7,8x, circa -1,7x rispetto ai multipli dell'anno precedente all'IPO, in calo rispetto alla riduzione media di 3,0x per l’EV/EBITDA e 6,0x P/E all’anno dell’IPO delle società quotate nel periodo 2019-2022. La riduzione nel divario tra i multipli dell'IPO e quelli dell'anno precedente la quotazione evidenzia che le società si attendono un miglioramento dei risultati finanziari a un ritmo più lento rispetto alle stime sulle quotate nel periodo 2019-22.

Ed ancora: è uscita dal mercato EGM soltanto Nice Footwear, rispetto ai 4 delisting di gennaio-aprile 2022. La società è stata delistata dopo un'OPA promossa da Palladio Holding, con un premio del +20% sul prezzo di IPO, o del +6,2% sull'ultimo prezzo di chiusura prima dell'annuncio del delisting. Inoltre, nei prossimi mesi potrebbero lasciare il listino altre quattro società: Finlogic, Cover 50, Sebino (a seguito dell'annuncio delle offerte pubbliche di acquisto rispettivamente da parte di Credem, Made in Italy Fund e Seta Holding SA) e Portale Sardegna (a seguito dell’approvazione della fusione per incorporazione da parte di Destination Italia).

“Il mercato EGM si trova ad affrontare alcune sfide, principalmente in termini di liquidità e di attrattività per gli investitori, dopo la timida partenza del 2023, segnata da un rallentamento a causa degli effetti della fragilità del sistema bancario – ha commentato Kevin Tempestini, Founder e Ceo di KT&Partners, ha commentato -. Nel complesso, considerata la generale incertezza a livello macro-economico, ritengo che si possano identificare alcuni segnali di resilienza del mercato EGM, anche considerando i dati positivi relativi alle IPO dei primi 4 mesi, raddoppiate rispetto allo stesso periodo del 2022, oltre a un quadro regolamentare che intende supportare i progetti di quotazione delle PMI, elementi che ci fanno sperare per il resto dell’anno”.

Le principali evidenze del EGM Report Update “Una strada in salita verso la ripresa del mercato” saranno spunto per il dibattito che guiderà gli interventi del Panel Discussion di apertura dell’evento “KT&Partners Annual Investors Summit Day 2023”, conferenza dedicata all’incontro tra 16 selezionate Small & Mid Cap quotate e investitori istituzionali italiani ed europei, che si terrà il prossimo 7 giugno a Milano nella cornice di Palazzo Parigi Hotel, in partnership con Virgilio IR. KT&Partners, Partner di Borsa Italiana, è una boutique finanziaria indipendente attiva nella consulenza per operazioni di Investment Banking e nei Capital Markets (Equity Research e Investor Relations). KT&Partners è tra i principali provider di ricerca azionaria indipendente, per società quotande e quotate sul mercato Euronext Growth Milan.

Notizie della stesso argomento
Trovati 81 record
Pagina
12
16/07/2024
Farmacosmo annuncia la nascita di Farmacosmo Logistics
15/07/2024
Italian Exhibition Group, partnership strategica con Smart City Business Brazil
15/07/2024
Gruppo BPER lancia il servizio per le imprese "Transizione 5.0" con un plafond di un milia...
15/07/2024
Fondazione Compagnia di San Paolo presenta il Piano Strategico 2025-2028
15/07/2024
Nautica: il mercato globale raggiunge quota 33 miliardi
Trovati 81 record
Pagina
12
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli